Pane, lasagne e 730: la vecchia bottega guarda al futuro

Inaugurato a Besano il primo negozio polifunzionale che unisce vendita di generi di prima necessità a servizi pratici, come il collegamento a internet e la possibilità di sfruttare servizi on line. Con una macia in più a cui provvedono i due gestori: un cuoco e una consulente del lavoro

Un cicchetto mentre si sta facendo la visura camerale, una navigata in internet mentre si aspettano i tagliolini ai funghi: succede al primo negozio polifunzionale di Besano, gestito da un ex cuoco e da una consulente del lavoro, un posto dove mentre si compra il pane e il latte si possono sistemare gli ultimi dubbi sul 730. Un servizio utile per gli anziani che non possono andare in città, o che preferiscono chiedere aiuto a un volto amico, ma non solo, in un negozio che aiuta non perdere il contatto con il paese in cui si vive.
L’inaugurazione di questa vecchia bottega un po’ speciale nel centro storico del paese è stata venerdì 27 febbraio: un ritorno al passato ma anche un balzo nel futuro, con il gestore che, mentre taglia salumi, aiuta il cliente a risolvere on line alcuni dei suoi problemi burocratici.

Galleria fotografica

A Besano la bottega del tremila 4 di 8

A gestire “La Bottega di Crimi Benedetto”, che si trova nel cuore di Besano in via Prestini, ci sono appunto Benedetto Crimi e sua moglie Ramona. Il primo, chef per diciassette anni prima di aprire «per amore della famiglia» il negozio. La seconda, consulente del lavoro «che già prima che il nostro negozio diventasse ufficialmente polifunzionale, portava i bambini a scuola e poi veniva qui a rispondere alle domande delle clienti sul 730».

Alla vendita di generi alimentari e di beni di prima necessità, la Bottega così affianca anche servizi fiscali, oltre a un servizio di cucina da asporto con prezzi agevolati per persone segnalate dai servizi sociali, la programmazione di corsi culinari per tutti, e anche un servizio “veloce” di preparazione di piatti per chi resta tutto il giorno fuori casa: «Il mio fine ultimo sarebbe quello di poter creare un ristorante da asporto, dove uno può chiedermi tagliatelle ai funghi e scaloppine al limone e mentre naviga in internet glieli preparo al momento – spiega Crimi – Così li porta a casa e mangia, senza lavorare e sporcare niente» il sogno è aiutato anche dalla cucina a vista che fa parte delle ristrutturazioni volute da Crimi,  e che guarda giusto sulla postazione internet del piccolo negozio: dotata di accesso a internet e completa di lettore smart-card, grazie alla quale si può usufruire direttamente dei servizi della camera di Commercio, della Provincia e di quelli resi disponibili dalla Carta Regionale dei Servizi.

Quello di Besano è solo il primo di una serie di negozi destinati a fare da “centro servizi” in alcuni piccoli paesi: presto ci sarà l’inaugurazione anche di quelli di Brinzio, Veddasca, Castelveccana, Sacro Monte, Cremenaga e Osmate, in tutto 7 “negozi polifunzionali” previsti sul nostro territorio nell’ambito di un progetto avviato da Camera di Commercio e Regione – in collaborazione con Provincia, Uniascom e Confesercenti – per fornire un supporto concreto alla rinascita delle zone marginali, soprattutto le aree montane e alcune località lacustri. Tutte quelle zone, insomma, che sono alle prese con il progressivo impoverimento del tessuto commerciale, ormai non più in grado di sopportare la concorrenza della grande distribuzione.

«Un progetto innovativo, dunque, ma soprattutto utile ai cittadini – sottolinea Bruno Amoroso, presidente della Camera di Commercio varesina -. I negozi polifunzionali, coniugando tradizione e innovazione si candidano a diventare un punto di riferimento per la collettività locale. Si vuole sia soddisfare le esigenze della popolazione residente, soprattutto quella meno mobile, sia rendere più vivace ed attraente le località che ospitano questi negozi polifunzionali attraverso la promozione delle bellezze naturali e storiche del territorio circostante»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2009
Leggi i commenti

Galleria fotografica

A Besano la bottega del tremila 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore