Pillastrini: “La Coppa sia l’occasione per migliorare il nostro gioco”

Sabato (semifinale contro Veroli) e domenica a Cremona le finali di Coppa Italia di LegaDue. Il coach: "Onoriamo la manifestazione ma l'obiettivo resta il campionato". Torna Nikagbatse, Childress in forte dubbio

La Cimberio arriva alla Final Four di Coppa Italia di LegaDue con un approccio tutto particolare. Tutto l’ambiente biancorosso infatti non mette in dubbio l’importanza della manifestazione e il piacere di giocare per il primo trofeo da molto tempo a quasta parte; d’altro canto però tutti guardano al campionato come unico vero obiettivo stagionale e intendono scendere in campo per evitare ogni possibile rischio. A spiegare bene lo spirito con cui i biancorossi affronteranno la trasferta a Cremona è coach Stefano Pillastrini, a poco più di ventiquattr’ore dalla palla a due della semifinale che vede opposta la Cimberio alla Prima Veroli.

Coach Pillastrini, come è trascorsa la settimana precedente alle finali di Coppa?
«Abbiamo utilizzato i nostri allenamenti per lavorare sui miglioramenti da apportare alla squadra da qui a fine stagione. Ci siamo concentrati molto su questo punto più che sull’evento agonistico di Cremona: preferiamo pensare a noi piuttosto che agli avversari tanto che non abbiamo sostenuto riunioni davanti al video per studiare Veroli e i suoi giochi».

Resta però da giocare una Coppa ufficiale.
«È vero, e siamo consci dell’importanza di questo appuntamento e di quel che rappresenta per il movimento della nostra Lega. L’ambizione di andare a Cremona per provare a vincere non ci manca ed è comunque giusto arrivare al PalaSomenzi pronti, sia dal punto di vista tecnico sia da quello fisico sia da quello mentale come dovrà accadere per tutte le partite da qui a fine anno. Sia però chiaro che non dovremo rilassarci in caso di vittoria, né deprimerci in caso di sconfitta o tantomeno dar vita a polemiche. Il primo obiettivo resta il campionato».

Come verranno gestiti gli acciacchi di Nikagbatse e Childress?
«Io spero che Misan (nella foto) possa finalmente riprovare a giocare in una partita vera, contro avversari che non fanno sconti. Si è allenato e avrà l’opportunità di testarsi dopo tanto tempo in cui è rimasto a guardare, pur con le dovute precauzioni. La presenza di Randy va invece valutata al momento, perché in questi giorni non ha lavorato con i compagni. Potrebbe partire dalla panchina ma al momento non so se e quanto giocherà; non escludo anche di poter mandare a referto Antonelli che sta recuperando dalla distorsione alla caviglia».

Soresina gioca in casa: è lei la favorita delle Final Four?
«Probabilmente ha un vantaggio rispetto alle altre squadre, non fosse altro che nelle partite interne di campionato è ancora imbattuta. So che ha organizzato con attenzione l’evento e che ci tiene a fare bene».

Voi intanto siete tornati da Jesi con due punti pesantissimi. Cosa ha detto ai ragazzi dopo la partita?

«Ho voluto sottolineare una cosa: contro la Fileni ha pagato benissimo la nostra aggressività. Jesi in alcuni momenti continuava a non sbagliare ma noi abbiamo tenuto duro e finito in crescendo, riuscendo a toglier loro lucidità. Questa è la strada da percorrere: alzare il più possibile la nostra intensità per mandare fuori giri gli avversari, anche quelli che sembrano in giornata di grazia.

F4 – IL PROGRAMMA – Le due semifinali di Final Four sono Cimberio Varese-Prima Veroli (ore 18, arbitri Bettini, Provini e Vicino) e Vanoli Soresina-Trenkwalder Reggio Emilia (ore 20,45, Terranova, Aronne, Caroti). Domenica la finale alle 18,15 in diretta tv su RaiSportPiù (arbitri: Pascotto, Pinto, Terreni). Tutte le partite si giocano al PalaSomenzi di Cremona, campo di casa della Vanoli che organizza l’intero evento sotto l’egida della LegaDue.

VARESE ON THE ROAD – Saranno circa 200 i tifosi biancorossi che seguiranno la Cimberio nella semifinale del sabato. Un centinaio di biglietti sono stati venduti in prevendita, un altro pullman è stato riempito dai ragazzi della Curva Nord mentre diversi supporters raggiungeranno Cremona con le proprie autovetture.

Cimberio Varese – Prima Veroli (prob. formazioni)

Varese: 4 Passera, 10 Galanda, 11 Genovese, 13 Gergati, 14 Martinoni, 17 Cotani, 20 Lauwers, 22 Childress (8 Antonelli), 44 Nikagbatse, 55 Dickens. All. Pillastrini.
Veroli: 5 Robinson, 6 Rossi, 7 Gatto, 8 Rezzano, 9 Plumari, 10 Migliori, 11 Nissim, 13 Mian, 15 Bianchi, 20 Hines. All. Trinchieri.
Arbitri: Bettini, Provini, Vicino.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Febbraio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.