“T-red, i passaggi a tutto rosso scesero da 1.151 a 34”

La lista civica "Il centrosinistra di Uboldo" rivendica i risultati ottenuti con lo strumento di rilevazione automatica tra 2005 e 2007 e attacca Uboldo al Centro

riceviamo e pubblichiamo

 

La lista civica “Il Centrosinistra di Uboldo” rivendica a s. la scelta politica di aver sottoposto a controllo elettronico i passaggi semaforici sulla via IV Novembre. E’  stata  una  scelta  che,  senza  criminalizzare  alcuno,  puntava  a  disincentivare  la  guida  pericolosa  (in violazione  del  rosso,  si  badi  bene,  e  non  del  giallo)  di  camion  e  automobili, in  due  passaggi  della Provinciale particolarmente critici  per  bambini, anziani  e  pedoni  in  generale  (si  ricorda  che  in  uno  di

questi . sita la Farmacia Comunale). In breve tempo, con questa scelta, i passaggi a tutto rosso scesero da 1.151 (settembre 2005, con un solo  semaforo  attivo)  a  34 (dicembre  2006, con  due  semafori  attivi) (n.d.r.  vedi  grafico  tratto  dal “Periodico Comunale” marzo 2007).

 

Questo  a  dimostrazione  della  bont.  del  provvedimento,  intrapreso  non  per  “far  cassa”, ma  per tutelare i cittadini di Uboldo. A  maggio  2007  la  illegittima  Giunta  di  Uboldo  al  Centro,  tre  giorni  dopo  il  suo  insediamento,  tolse  il controllo  elettronico  ai  semafori.  Il  messaggio recepito  dagli  automobilisti  era  chiaro:  “posso  passare pure col rosso, ora, nessuno mi punir. pi.”. I  tre  giorni  sono  peraltro  una  formula  magica  per  Uboldo  al  Centro.  Sempre  tre  giorni  dopo  il  suo insediamento, infatti, Uboldo al Centro dispose lo smantellamento del cantiere della costruenda nuova palestra di via Ceriani ….. scelta deleteria, a causa della quale, ad oggi, si . ancora privi della struttura, la cui futura costruzione comporter. alla comunit. costi aggiuntivi per circa 500.000 euro. Ricordiamo inoltre che, con lo stesso spirito, Uboldo al Centro aveva subito inviato gli operai a togliere i dossi sulla pericolosissima strada che dalla Cascina Girola porta a Saronno. L’operazione fu per. bloccata dalla reazione inferocita degli abitanti della Girola, gente dotata di naturale buon senso.

 

Uboldo  al  Centro  ora,  col  consueto  tono  roboante,  solleva  dubbi  sull’operato  tecnico  del  Comando Polizia  Locale di  Uboldo  circa  la  scelta  del  sistema  elettronico  di  controllo  e  chiede  a  gran  voce chiarimenti. E’ un suo diritto. Ci limitiamo, per., a ricordare che nel maggio 2006 i due Giudici di Pace di Saronno hanno effettuato un sopralluogo  per  verificare  la  regolarit.  delle  apparecchiature  installate  – modello  “Traffiphot III  SR”  – senza rilevare alcuna anomalia.

Nel corso della verifica, infatti, i due Giudici di Pace di Saronno hanno potuto constatare che l’infrazione era evidenziata solo con attraversamento dell’intersezione semaforica con luce rossa; in corrispondenza della luce gialla, invece, non veniva segnalata alcuna infrazione. Il “Traffiphot III SR” . un’apparecchiatura automatica debitamente omologata, sottoposta a verifiche ed eventuali tarature con cadenza almeno annuale. L’omologazione  di  tale  apparecchiatura  .  avvenuta  con  decreto  dirigenziale  del  Ministero  delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 4130 del 24.12.2004.

A noi non resta che citare qui un motto noto tra le Associazioni “Parenti Vittime della Strada”: “meglio un  figlio che torna a casa senza patente, che una patente che torna senza figlio”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore