Le scuole del Novarese si rifanno il look

Ammonta a quasi un milione di euro l'investimento della Provincia per migliorare l'edilizia scolastica

Seicentomila euro per il restauro conservativo e la riqualificazione delle facciate della sede della sezione staccata del Liceo Artistico “Casorati” di Romagnano Sesia. Poco meno di 400.000 euro per il lotto D dei lavori di recupero di nuovi spazi didattici all’Istituto Magistrale “Bellini” di Novara. Va avanti a pieno regime il programma di opere di edilizia scolastica che l’assessorato all’istruzione della Provincia di Novara ha predisposto per il 2009, e che è la continuazione di quanto attuato negli anni precedenti.
«Per l’edilizia scolastica – commenta l’assessore Paola Turchelli – negli ultimi cinque anni registriamo un bilancio largamente attivo. Con alcuni fiori all’occhiello: anzitutto proprio la ristrutturazione dell’istituto magistrale novarese "Bellini" che è il più consistente progetto della Provincia, ma non l’unico. Investimenti hanno interessato gli impianti sportivi, come le nuove strutture al Liceo Fermi di Arona, la palestra al servizio dell’ITAS Bonfantini e dell’alberghiero Ravizza, e le palestre recuperate al complesso scolastico di viale Curtatone a Novara. Significativi gli interventi al "Casorati" di Novara e il rifacimento delle facciate all’Itis Fauser. In tempi brevi saranno completati i lavori per la nuova scuola elementare di Gozzano, all’istituto alberghiero Ravizza e all’Itis Omar di Novara».
«In sintesi abbiamo operato con efficacia nell’edilizia scolastica – conclude Turchelli – che è un settore tradizionale di competenza della Provincia, al quale abbiamo accompagnato un modo nuovo di intendere il rapporto con le scuole, insieme alle quali abbiamo progettato e realizzato interventi educativi di riconosciuto valore. Quindi i muri, ma, insieme, le idee».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 marzo 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore