In 3700 su Facebook per dire no all’uccisone degli agnelli per Pasqua

II gruppo creato da Manuele Mariani, varesino e lettore di VareseNews, sta facendo il pieno di consensi sul social network: "Non tutti sono vegetariani, è la pietas che ci muove"

Più di 3700 persone iscritte ad un gruppo su Facebook. Non è uno di quelli dedicati all’attore, al calciatore famoso o al vip di turno, ma è intitolato: “io NON mangerò l’Agnello per Pasqua”. Lo ha creato un varesino (lettore di VareseNews), Manuele Mariani, e in pochi giorni ha fatto incetta di iscrizioni sul social network del momento. «In neanche 2 mesi dalla sua fondazione, si sono iscritte già più di 3700 persone (e il numero è in continua crescita), delle più diverse estrazioni sociali e non tutte vegetariane, ma che in comune hanno il sentimento di pietas nei confronti di questi poveri ed innocenti cuccioli, che in nome della "tradizione", ogni anno, soprattutto in questo periodo di Quaresima, vengono uccisi a decine di migliaia –ci scrive Mariani -. Siccome si avvicina la Pasqua e dato che negli ultimi mesi si sente sempre più spesso parlare di Facebook, vogliamo far sapere in anticipo, agli allevatori ed ai macellai (ma anche alla Chiesa) in quanti saremo a rifiutarci di festeggiare la seconda più importante festività cristiana rendendoci partecipi del massacro di milioni di poveri agnelli e capretti». I gruppi contro il consumo di agnelli a Pasqua sono in grande crescita su Facebook: quello creato da Mariani è uno di quelli che sta facendo registrare la maggior parte di consensi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Aprile 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.