Infermiera dell’ospedale travolta da un armadio

È accaduto al Circolo intorno a mezzogiorno. La donna sarà operata martedì in ortopedia per ridurre le fratture alle vertebre

Infortunio sul lavoro oggi all’Ospedale di Circolo di Varese. Vittima una infermiera del reparto di cardiochirurgia che intorno a mezzogiorno si era recata in una sala farmaci adiacente alle sale operatorie per prendere alcune confezioni di medicinali custodite in un armadio. Al momento di alzarsi (le scatole erano appoggiate in basso) la donna si è appoggiata a un ripiano ma a quel punto il pesante armadio le si è ribaltato addosso colpendola.
Nell’incidente l’infermiera ha subito la rottura di due vertebre, fratture riscontratele dai medici del pronto soccorso dove è subito stata trasportata. Domani (martedì) dovrebbe essere operata nel reparto di ortopedia.
Secondo quanto si è appreso, pare (ma il condizionale è d’obbligo) che gli armadi presenti nel blocco operatorio non debbano essere fissati al muro per regolamento. Ciò è spiegato con la massima pulizia necessaria in quei locali: eventuali ancoraggi aiuterebbero la formazione di sporcizia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 27 Luglio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.