Imprenditore scomparso, si indaga per sequestro di persona

Aurelio Giorgini manca da casa dal 24 marzo. L’imprenditore del settore sanitario si era recato in Canton Ticino, partendo dalla sua Milano, ma le sue tracce si sono perse a Graglio

Aurelio Giorgini manca da casa dal 24 marzo. L’imprenditore del settore sanitario si era recato in Canton Ticino, partendo dalla sua Milano, ma le sue tracce si sono perse a Graglio (Veddasca), in provincia di Varese. Le ricerche per ora non hanno portato a nulla, ed ora la squadra mobile della Polizia di Stato di Milano coordinata dalla procura del capoluogo lombardo ha aperto un fascicolo per sequestro di persona. Le piste sono tutte aperte. Giorgini, 61 anni, avrebbe dovuto andare in Svizzera per occuparsi di alcuni affari, secondo quanto affermano i famigliari dell’uomo. Dal 24 marzo però non ci sono più sue notizie, i suoi cellulari sono spenti e la sua Smart non è stata ritrovata. Giorgini è alto 1 metro e 74, ha i capelli brizzolati e una cicatrice sul lato sinistro del collo. Le ricerche si sono concentrate nel Varesotto, nella zona del Lago Maggiore. L’uomo non avrebbe con sé né il passaporto, né carte di credito.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Aprile 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.