Il Pdl sceglie i 4 coordinatori cittadini

Li ha indicati il direttivo provinciale su proposta di Rienzo Azzi e Luca Ferrazzi

 Il Pdl sta definendo i suoi equilibri. Ieri sera il direttivo provinciale ha indicato, su proposta di Rienzo Azzi e Luca Ferrazzi, i nomi dei coordinatori cittadini delle principali città. Si tratta di Aldo Colombo a Varese, Emanuele Antonelli a Busto Arsizio, Massimo Bossi a Gallarate, Fabio Mitrano a Saronno. Dovranno ora convocare un direttivo cittadino che ratificherà l’indicazione giunta dal provinciale. La proposta politica e organizzativa del partito è che i coordinatori formino dei direttivi che rappresentino tutte le sensibilità e le correnti. Una volta completato questo quadro, il Pdl potrà attendere i congressi territoriali di cui ancora non si conoscono le date, ma che potrebbero partire a settembre.
I nomi su cui hanno puntato i coordinatori varesini non destano sorprese e garantiscono una certa continuità. Dopo le elezioni regionali le componenti di Cl e quella degli ex socialisti guidata da Nino Caianiello sono uscite rafforzate per le tante preferenze espresse che hanno portato all’elezione dei rispettivi candidati: Raffaele Cattaneo e Rienzo Azzi. Un pizzico di delusione per gli ex An di Luca Ferrazzi che pur avendo preso tante preferenze non è riuscito a farsi eleggere.
Nel partito si vocifera di un rimescolamento di equilibri ma la nomine, come si diceva, vanno verso l’equilibrio e la continuità. Alle tre correnti classiche va infine aggiunta quella del senatore Antonio Tomassini, amici del premier e sempre molto influente.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Maggio 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.