Cassiera ruba cinquemila euro in due mesi

La donna sottraeva il denaro dalla cassa del negozio dove lavorava: stornava gli scontrini e intascava fulminea le banconote. "Dovevo pagare le rate del mutuo"

Ogni giorno, previdente, metteva via una piccola somma di denaro, per pagare il mutuo della casa. Solo che i soldi non erano suoi, ma presi dalla cassa del negozio dove lavorava: la donna, cinquantenne, è stata denunciata a piede libero dai carabinieri della Stazione di Cuggiono. La segnalazione è venuta dagli stessi titolari del negozio, che si erano accorti che gli incassi erano scarsi, nonostante l’affluenza di clienti fosse notevole: nsospettiti, hanno montato una telecamera sopra la zona casse e così hanno scoperto che per due mesi la cassiera, approfittando dei momenti in cui era sola, dopo aver effettuato il conto ai clienti, stornava poi lo stesso e si intascava il contante, nella tasca, con una mossa fulminea. Controllando poi accuratamente il registratore di cassa, i proprietari si sono accorti che il totale degli storni ammontava a ben 5.000 euro circa, sottratti in soli due mesi. La donna si è giustificata davanti ai carabinieri con la scusa di dover pagare un mutuo e di aver rubato solo 500 euro per pagare una rata dello stesso.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Giugno 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.