9mila euro per il relais alluvionato

L'acconto per i danni dell'alluvione è davvero risicato rispetto al milione di euro certificato

E’ di 9mila euro il rimborso, o meglio l’acconto del rimborso, che potrà ottenere Ana Alexandra Bacchetta, la titolare del reali Ca dei santi, devastato dalla tracimazione dell’Olona, il 15 luglio del 2009: fu un’apocalisse, il fango entrò in tutte le stanze al piano terra, le sedie, i tavolini, gli ombrelloni, tutto da buttare.

I vigili del fuoco salvarono alcuni gattini che avevano fatto la tana in un magazzino, il rombo dell’idrovora fece il est: «Siamo rimasti chiusi quattro mesi, poi abbiamo ricominciato, pagandoci tutto da soli» spiega la titolare.

Il Ca dei santi è una attività in gestione, i titolari hanno compilato il modulo per ricevere fino a 9mila euro delle attrezzature danneggiate. I proprietari hanno certificato danni per 1 milione di euro. La differenza salta all’occhio. Dal comune fanno sapere che si tratta di un acconto ma occorre anche tenere presente che la cifra definiva sarà ricavata da un riparto tra le province coinvolte un anno fa dalle alluvioni in Lombardia.

Un anno fa sembrava che il governo avrebbe agito con maggiore decisione
. Oggi è un percorso da cui ci si aspetta meno del previsto. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Luglio 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.