Brindisi sotto canestro tra Cimberio e Carlsberg

Il marchio birrario entra - con lo storico marchio "Poretti" - nel consorzio e tra gli sponsor della Pallacanestro Varese. Allo studio anche un evento di sport, musica e birra la prossima estate

accordo birra carlsberg italia pallacanestro varese basket febbraio 2011Si chiude con un brindisi, ma questa volta rigorosamente senza spumante, perché il nuovo partner commerciale di Pallacanestro Varese si occupa di un’altra bevanda, tanto diffusa quanto amata, la birra. Nella splendida sala cottura dello storico birrificio Poretti, i bicchieri che tintinnano sono tenuti in mano da Cecco Vescovi e Michele Lo Nero ma anche dai rappresentanti di Carlsberg Italia, la filiale della multinazionale danese che ha un proprio stabilimento chiave a Induno Olona, laddove Angelo Poretti inventò la birra di casa nostra diventando uno dei punti di riferimento nazionali per questo prodotto.

Carlsberg da oggi entra così ufficialmente sia nel novero degli sponsor sia tra i soci del consorzio "Varese nel cuore" che si arricchisce dunque con un’azienda di grandi dimensioni e legata a filo doppio con il territorio locale. «L’accordo per usare il nostro marchio è per ora triennale – ha spiegato il responsabile marketing Giorgio Molinari – mentre l’ingresso nel consorzio non ha scadenze ma segna l’inizio di un cammino comune. Per sostenere Varese useremo proprio il marchio "Angelo Poretti", quello cioé che vogliamo far crescere sul territorio italiano accanto ai grandi nomi (Tuborg, Corona, Kronenbourg e altri ndr) che già produciamo e commercializziamo».
La pubblicità del birrificio comincerà subito a comparire sugli ingressi del palazzetto e su alcuni spazi espositivi (non dunque sulla maglia) ma come detto rimarrà ben presente in futuro, a partire dalla prossima estate quando nell’area del palazzetto sarà organizzato un evento all’aperto con basket, musica, gastronomia e, ovviamente, qualche buon boccale di Birra Poretti.

accordo birra carlsberg italia pallacanestro varese basket febbraio 2011Soddisfatti i massimi dirigenti sui due fronti: l’amministratore delegato di Carlsberg Italia Alberto Frausin, il presidente della Pallacanestro Cecco Vescovi e quello del consorzio, Michele Lo Nero. Frausin ha ricordato l’impegno nel gruppo per mantenere la tradizione del birrificio liberty di Induno e integrarla con le nuove tecnologie, soprattutto quelle legate al "verde" e allo sviluppo sostenibile per il futuro, valore quest’ultimo evocato anche da Lo Nero quando parla del consorzio come di «una realtà che serve a guarare avanti». Felice, come detto, anche Vescovi, accompagnato per l’occasione da tre giocatori della Cimberio e cioé Goss, Righetti e il neo acquisto Stipcevic: «Per la nostra società è un giorno importante – ha detto il presidente – e pieno di orgoglio, perché un’azienda di queste dimensioni che sceglie di entrare nel consorzio può anche far da volano per incentivare nuove adesioni, che per noi sono vitali». Al momento il numero di soci è a quota 44 ma nei prossimi giorni sono previste novità in positivo, visto che qualche lettera d’intenti è già stata firmata.
A celebrare il matrimonio tra due realtà così importanti del territorio anche Dario Galli, presidente della Provincia: «Io faccio solo un doppio ringraziamento: ai dirigenti della Pallacanestro per la strada che hanno intrapreso con grande sforzo, e a quelli del birrificio che hanno scelto di riportare un’azienda con forti radici locali nel mondo dello sport».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Febbraio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.