Degrado, lavoro nero e una latitante. Blitz della Guardia di Finanza

L’imprenditore cinese, pur presentando le previste dichiarazioni fiscali, non ha mai pagato un euro di tasse all’erario. Nel laboratorio vivevano e lavoravano sei persone

Non solo condizioni di degrado, lavoratori in nero e clandestini, ma stavolta anche una donna ricercata in tutta Italia per estorsione e lesioni. È quanto hanno trovato i finanzieri della tenenza di Saronno nel corso di un blitz in un laboratorio cinese di pellami, che, pur presentando le dichiarazioni, non ha versato almeno 100.000 euro di imposte allo Stato. Illegalità e degrado nello scenario che i finanzieri hanno trovato al momento del controllo nella fabbrica a Gorla Minore.
Sono stati trovati due clandestini e quattro lavoratori totalmente in nero, che lavoravano e vivevano nel retro della struttura, tra sporcizia e condizioni igienicosanitarie precarie. Inoltre, rifugiata all’interno del pseudo-dormitorio, è stata trovata una donna cinese ricercata per estorsione e lesioni personali, arrestata. L’imprenditore cinese, pur presentando le previste dichiarazioni fiscali, non ha mai pagato un euro di tasse all’erario; ammonta ad almeno 100.000 euro il suo “debito” con il fisco italiano. Il laboratorio è stato chiuso dalle Fiamme Gialle, ed il titolare colpito da ingenti sanzioni.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.