Incendio sulla ferrovia. Cattaneo: “I facinorosi sono pericolosi”

Incendio doloso lungo la ferrovia tra Milano Rogoredo e Lambrate. Accanto alla centralina incendiata è stata trovata una scritta «No Tav», con vicino una bottiglia di benzina

Incendio doloso lungo la ferrovia tra Milano Rogoredo e Lambrate, treni a rilento per buona parte della mattinata. Nella notte tra domenica 25 e lunedì 26 marzo qualcuno ha dato fuoco ad una centralina elettrica che serve da meccanismo di sicurezza per la circolazione ferroviaria nel nodo di Milano e su una seconda centralina, accanto a quella incendiata, è stata trovata una scritta «No Tav», con vicino una bottiglia di benzina. I vigili del fuoco e i tecnici di Rfi sono intervenuti tra le 2.47 e le 5 del mattino e hanno limitato i danni, anche se i ritardi sono stati parecchi sulla linea per Milano da Genova e Bologna; un regionale Piacenza-Milano è stato cancellato, mentre la circolazione è tornata regolare intorno alle 8.30. 

La centralina danneggiata la scorsa notte, a Milano, lungo l’anello ferroviario tra le stazioni di Lambrate e Rogoredo, è una cabina di modeste dimensioni che serve da cosiddetto Pba (Posto di blocco automatico), un meccanismo di sicurezza che serve le linee ferroviarie Milano-Genova e Milano-Bologna, che poi sono state quelle interessate dai ritardi. I treni, quindi, secondo quanto spiegato dalla Polfer, hanno dovuto procedere «marcia a vista» accumulando minuti di ritardo, per i rischi di sicurezza che l’attentato ha comportato. Ma all’ora dell’attentato, intorno alle 2.30 della scorsa notte, non c’erano treni e comunque la circolazione non è mai stata interrotta ma solo rallentata. Nel luogo dell’incendio doloso si trovano quattro di queste centraline, a distanza di 15-20 metri l’una dall’altra, ma solo due sono state interessate dall’azione, una per le fiamme e una per la scritta. L’intervento dei vigili del fuoco, chiamati alle 2.47, si è concluso alle 5. 

L’assessore regionale Raffaele Cattaneo, intervenuto da Ville Ponti a Varese, ha commentato l’accaduto: «L’incendio e le scritte No Tav sono un brutto segnale che ci preoccupa perché è il segnale di cosa possono fare i facinorosi».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 26 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.