Busto Garolfo in festa per i 35 anni di gemellaggio con Senise

Dal 14 al 16 settembre le celebrazioni del sodalizio con la cittadina lucana, organizzate dal Gruppo San Rocco con il sostegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate

Compie due traguardi importanti il gemellaggio di Busto Garolfo con Senise, cittadina in provincia di Potenza: i 35 anni di sodalizio e i 25 della donazione da parte della comunità lucana della statua di San Rocco. Busto Garolfo celebra questi traguardi da venerdì 14 a domenica 16 settembre, con una tre giorni di festa organizzata dal Gruppo San Rocco per il gemellaggio, in collaborazione con Acli bustesi e Pro Loco, il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate e il patrocinio del Comune.
«Lo spunto ci arriva dalla condivisa devozione per San Rocco: il santo patrono di Senise che viene festeggiato in agosto con un ricco programma di iniziative, viene ricordato anche a Busto Garolfo dove, a partire dagli anni Sessanta, molti senisesi si sono trasferiti», spiega il presidente del Gruppo San Rocco per il gemellaggio, Prospero Roseti. «Anche in un momento economicamente non certo facile, le due comunità hanno voluto ricordare la loro unione per celebrare un gemellaggio nato non da assonanze culturali o scambi economici, ma fatto da persone e famiglie che dalla Basilicata si sono spostate a Busto Garolfo per lavoro o per studio. Ringraziamo la Bcc per il sostegno dato e per la sensibilità dimostrata nei confronti di una manifestazione che è storica e che rappresenta la nostra comunità». La festa del gemellaggio è infatti l’occasione dove le due comunità si ritrovano, mettono in comune le loro tradizioni e le loro peculiarità dando vita ad una manifestazione corale che coinvolge le istituzioni locali, le parrocchie e i cittadini. Il tema scelto dagli organizzatori è "le diversità che aiutano a crescere" per ribadire che «ognuno di noi può crescere aprendosi al confronto senza pregiudizi e per far conoscere meglio i due comuni».
La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate è sempre stata vicina al gemellaggio, occasione per ricordare i valori dell’azione svolta in favore del territorio. «Ricordo, per esempio, il contributo che fu dato nel 1987 per portare da Senise a Busto Garolfo la statua di San Rocco che il Rocco Marcone aveva donato ai senisesi e alla parrocchia bustese», dice il presidente della Bcc, Roberto Scazzosi. «Il gemellaggio racconta la storia di Busto Garolfo e, di conseguenza, anche della nostra banca intrecciando così le vicende di due comunità che nel tempo sono cresciute».
La festa si apre nella serata di venerdì 14 settembre con una serata danzante al parco comunale di via Mazzini. Con l’arrivo a Busto Garolfo della delegazione di Senise guidata dal parroco don Pino Marino e dal sindaco Giuseppe Castronuovo, nella giornata di sabato 15 settembre iniziano le manifestazioni dedicate: alle 10.30 l’inaugurazione della mostra fotografica allestita dal Gruppo di ricerca storica di Busto Garolfo e alle 17.30 al cineteatro dell’oratorio la rappresentazione della commedia in tre atti "A’sciort i Rocc" (la sorte di Rocco) della compagnia Senise Teatro per la regia di Mimma Armentano e Rocco Scarpino. Alle 21, al parco comunale, serata con la musica e i balli tradizionali del gruppo senisese A’Cantinera. Domenica 15 settembre si apre con la processione con la statua di San Rocco e la messa concelebrata da don Ambrogio Colombo, parroco di Busto Garolfo, e don Pino parroco di Senise. Quindi il pranzo con le ricette tradizionali dei due paesi e, a chiusura della giornata, la serata danzante con il gruppo A’Cantinera.
Durante i tre giorni di festa, al parco comunale è in funzione il servizio di bar e ristorante.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Settembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.