I “véci” della Prealpina, insieme per solidarietà

Pranzo conviviale a base di ricordi e lotteria. Ma anche un momento per onorare la memoria di chi non c'è più

natale prealpina 2012Da quasi un quarto di secolo i dipendenti pensionati della Prealpina, poligrafici, impiegati, pubblicitari e giornalisti, con l’avvicinarsi delle festività natalizie danno vita, da tempi più recenti dopo quello di maggio, al secondo raduno annuale.
L’incontro prevede una messa in ricordo dei compagni di lavoro scomparsi e un convivio che ha sempre un finale benefico. I pensionati infatti danno vita a una vivace lotteria, con premi offerti anche da un gruppo di fedelissimi amici del giornale con i quali si ingaggia una battaglia in fatto di generosità se alla fine vengono devolute apprezzabili cifre ad associazioni molto impegnate nella cura della salute dei cittadini.
Il raduno del tardo autunno è previsto per domenica prossima: dopo la messa presso i Salesiani ecco la navigazione verso un ristorante di tradizione bosina. E come da tradizione ci saranno serenità e buonumore ai quali, accade ogni anno, avrà fatto da viatico la vignetta dell’impagabile Morgione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.