Mancano gli stipendi, operai in presidio

Protesta dei dipendenti dell'Impresa Edile Caimi di Cardano al Campo: una settantina di persone non vede un euro da luglio: "L'incertezza regna sovrana sul futuro dei lavoratori"

Operai in presidio a Lonate Pozzolo. Sono i dipendenti dell’Impresa Edile Caimi di Cardano al Campo, azienda che occupa una settantina di lavoratori. La protesta è partita a Tornavento, in via Tevere, alle prime luci di oggi, martedì 13 novembre: gli operai lamentano il mancato pagamento degli stipendi dallo scorso luglio e la totale incertezza per il futuro. «Non solo mancano i soldi, ma c’è anche la totale incertezza sul futuro di questa azienda – spiega Stefano Rizzi della Fillea Cgil -. Trovarsi senza stipendio si fa veramente difficile per queste settanta famiglie. L’azienda non risponde, i lavoratori hanno atteso in pace per tanto, troppo tempo: l’azienda ha chiesto la cassa integrazione straordinaria e starebbe pensando ad un concordato in continuità, ma non se ne sa nulla. Ora gli operai hanno deciso di farsi sentire per rivendicare dei diritti sacrosanti». La Caimi ha in essere grossi cantieri in provincia di Varese e non, ed in passato ha svolto importanti lavori (dalla copertura del museo Maga di Gallarate all’ospedale di Borgomanero fino a numerose costruzioni commerciali). Alla radice del mancato pagamento degli stipendi e di varie spettanze ai lavoratori ci sarebbero problemi economici della ditta.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.