Scritta sulla sede di Rifondazione, Zocchi: “gesto intimidatorio “

"Varese rossa scavati la fossa" firmata VSH: la scritta è apparsa nella note tra il 22 ed il 23 novembre. «Non intendiamo fare un passo indietro rispetto alle nostre richieste ed al nostro impegno»

Apparsa, durante la notte tra il 22 ed il 23 novembre, una scritta intimidatoria sulla sede provinciale di Rifondazione Comunista. La scritta, siglata ‘VSH’, recita: "Varese rossa scavati la fossa". «È un chiaro gesto intimidatorio – commenta Marco Zocchi, segretario Provinciale del PRC-FDS -, rivolto contro il coordinamento studentesco Varese Rossa e contro le strutture di Rifondazione Comunista. Voglio dare la piena solidarietà mia e del partito ai ragazzi del collettivo, attivissimi in difesa della scuola pubblica, e condannare con forza questo genere di provocazioni e atti di vandalismo, vigliacchi e violenti. Ma voglio anche dire che, evidentemente, la lotta e le iniziative, continue e costanti, dei gruppi studenteschi e di Rifondazione per la scuola pubblica danno molto fastidio a chi invece vuole che la scuola italiana venga privatizzata e che su questo vuole lucrare. Un’altra ragione in più per insistere e per perseverare. Questo gesto rafforza ancora di più le nostre idee e le nostre convinzioni.» E conclude: «Denunceremo il gesto vandalico agli organismi deputati, ma non intendiamo fare un passo indietro rispetto alle nostre richieste ed al nostro impegno. La scuola pubblica italiana è un bene che va valorizzato per chi ci lavora e per il futuro degli studenti.»

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.