Stefano D’Orazio, una vita da Pooh

Da domani, mercoledì 21 novembre, in libreria sarà possibile trovare l'autobiografia dell'artista che per anni ha fatto parte del famoso gruppo musicale

Stefano D'OrazioDa domani, mercoledì 21 novembre, in libreria “CONFESSO CHE HO STONATO – Una vita da Pooh” (Feltrinelli / Kowalsky Editore), l’autobiografia di STEFANO D’ORAZIO che, dopo le fortunate esperienze come autore di musical di successo (tra cui Pinocchio, Aladin e, l’ultimo, W Zorro), si cimenta per la prima volta come scrittore.

La giovinezza vissuta nel pieno della dolce vita romana, i retroscena della vita con i Pooh e la nuova avventura come autore di musical raccontati con la brillantezza che contraddistingue la penna di D’Orazio. “Ammettere di aver stonato, mi sembra una bella partenza”, una confessione, quella di Stefano D’Orazio, che introduce a 400 pagine di stonature, inciampi e capitomboli che solo chi li ha vissuti può far rivivere.

Dal 22 novembre Stefano D’Orazio sarà in tutta Italia per presentare “CONFESSO CHE HO STONATO”: 22 novembre a Roma, 25 novembre a Campi Salentina (LE), 26 novembre a Mesagne (BR), 27 novembre ad Altamura (BA) e a Trani (BA), 28 novembre a Taranto, 29 novembre a Napoli, 30 novembre e 1 dicembre a Milano, 4 dicembre a Mestre, 5 dicembre a Catania e 6 dicembre Palermo.

“CONFESSO CHE HO STONATO – Una vita da Pooh” (€ 15,00 – 400 pagine) è un racconto divertente, ironico, intelligente, mai banale. Pubblico e privato, la storia di una band di culto e la storia d’Italia si intrecciano e compongono un puzzle perfetto di ricordi ed emozioni.

Stefano D’Orazio, dopo l’abbandono dei Pooh nel 2009, ha intrapreso nuove avventure e il libro è solo una di queste: forse la più coraggiosa, intima e vera: “io dico sempre – racconta Stefano D’Orazio – che ognuno di noi è come una bottiglia da un litro che puoi riempire di quello che vuoi. Io avevo riempito la mia vita di Pooh e nel mio litro di vita non c’è stato spazio per nient’altro fino al giorno in cui ho deciso di svuotare la mia bottiglia e lasciarla riempire di nuovi sapori…”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.