Unni, dal fango nasce un altro pareggio

La Ilop Valcuvia chiude sul 18-18 contro Asola e recrimina per il successo mancato. In C Territoriale volano Tradate e Busto

SERIE C INTERREGIONALE – Terzo pareggio consecutivo e tante recriminazioni per gli Unni Ilop Valcuvia che sotto una pioggia battente (e con tre gialli a carico) non sono riusciti a superare l’Asola. La squadra di Cassano, con la nuova divisa gialla, ha avuto un inizio difficile e si è trovata sotto dopo appena 2′. Il Valcuvia è però andato in meta all’8′ con una bella azione collettiva: da una mischia vinta in zona d’attacco è nata una percussione di Rossi che ha formato una ruck sotto i pali. L’ovale è andato prima a Padula, poi a Battaglieri e infine a Rocchetto che lo ha schiacciato vicino alla bandierina (5-3). La meta ha caricato la Ilop che è tornata in meta al 20′ con Ivan Renzi e con la trasformazione di Rossi, autore anche del piazzato del 15-3. Alla mezz’ora però é arrivata la prima meta dell’Asola con Abellondi che ha fissato il punteggio dell’intervallo sul 15-8. Al rientro in campo nuova marcatura ospite (Pollonini) per il 15-13 cui ha replicato Rossi con il piazzato del +5, insufficiente però per la vittoria: al 70′ l’Asola ha pareggiato con una meta segnata da Morzenti e per fortuna anche in questo caso la trasformazione non è andata a segno (18-18). Nei minuti di recupero gli Unni hanno avuto hanno avuto un paio di altre occasioni per la giocata vincente (inframezzate da un giallo a Ermete Rossi) ma si sono dovuti accontentare del pareggio, terzo in tre partite. Domenica 11 i valcuviani andranno a Colorno per affrontare il Casalmaggiore.
Unni Ilop Valcuvia-Sandrini Rugby Asola 18-18
Marcatori Valcuvia: mete di Rocchetto, Renzi; 1 tr di A. Rossi; 2 cp di A. Rossi.
Cartellini gialli: Tuozzo, Renzi, E .Rossi.

Galleria fotografica

Gli Unni pareggiano nel fango 4 di 14

SERIE C TERRITORIALE – Il Tradate si dimosta autentico schiacciasassi: all’Uslenghi la ReFlex ha superato senza particolari problemi un avversario di tutto rispetto come il Cesano per 25-0. Di Mascheroni e Trombetta le due mete del primo tempo, chiuso 15-0 anche grazie a una trasformazione e un piazzato di Clerici. Nella ripresa è quindi arrivato il bonus con la doppietta di De Vita entrato al posto di Zorzi e schierato apertura da Repossini. La classifica non vede Tradate al comando solo per il -8 di penalizzazione (obbligatorietà non assolta: non ha schierato due formazioni giovanili nel campionato scorso): Novara a quota 18, Tradate 12, Busto e Voghera 10 per restare nelle prime posizioni.
Vince 25-0 anche il Busto contro la squadra cadetta del Parabiago: bustocchi costantemente in attacco sia nel primo sia nel secondo tempo sotto un diluvio incessante. Due le anomalie al via: la prima é che, pur giocando a Parabiago, è il Busto padrone di casa vista la perdurante assenza del campo di gioco. La seconda riguarda Giorgio Moro: il tecnico del Busto é costretto ad arbitrare per la mancanza del direttore di gara. Decisiva, nell’occasione, la mischia pesante in prima linea (Pennestrì tallonatore per lasciare il posto di pilone all’esordiente ugandese Jeremy Ntambi). Due mete per Matteo Casnaghi e una del capitano Giovanni Baxiu, schierato come centro, ma recriminazioni per la mancata quarta meta che avrebbe portato al bonus. Il migliore in campo è stato Pietro Mandelli sicuro nelle prese ed efficace nei contrattacchi come mai quest’anno. E all’orizzonte c’è il Novara capolista.
ReFlex Tradate – Cesano Boscone 25-0
Busto – Formazione Cadetta Parabiago 25-0

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Novembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Gli Unni pareggiano nel fango 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.