Vitucci: “Una prova di grande solidità”

Il coach della Cimberio riconosce la prestazione poco brillante, nonostante la vittoria. Menetti, coach di Reggio: «Grande ambiente, chi viene a vedere una partita a Varese si diverte».

Pacche sulle spalle per tutti, ai giocatori, all’allenatore, all’aiuto allenatore. Nona vittoria consecutiva in campionato e primato in classifica con 18 punti, quanto basta per giustificare tanta euforia. Anche contro Reggio Emilia la squadra di Frank Vitucci ha dato prova di grande compattezza, nonostante avesse di fronte una squadra tutt’altro che facile da affrontare, reduce da cinque vittorie consecutive. «Oggi non siamo stati brillanti – ha commentato il coach della Cimberio -. È stata una partita faticosa anche per merito dell’avversario. Abbiamo dato prova di grande solidità e sangue freddo, abbiamo fatto le cose giuste nei momenti cruciali, a fronte di una giornata in cui non siamo stati molto brillanti. D’altronde non si puo’ pretendere di essere sempre al top. Abbiamo avuto un buon contributo dalla panchina che ci ha consentito di sostenere la partita sia difensivamente che dal punto di vista dell‘energia. Onore al merito ai giocatori perché ne siamo usciti nel migliore dei modi. Quando si vince e non si gioca al meglio si fa un passo in avanti dal punto di vista della solidità mentale e caratteriale. Questa partita ci ha insegnato molte cose».

Massimiliano Menetti, coach di Reggio Emilia, lancia uno sguardo ai numeri. «Dispiace interrompere una striscia positiva, ma vincere qui sarebbe stata una cosa clamorosa e per vincere a Varese devi fare una partita perfetta». Menetti è consapevole che l’impresa era quasi impossibile, ma la sua squadra è rimasta in partita almeno fino al terzo quarto. «È evidente che Varese è in un momento magico – ha commentato il coach di Reggio Emilia – ma ha vinto sul campo perché gioca una pallacanestro solida. Noi abbiamo cercato di rimanere in partita, peccando in difesa, nell’uno contro uno, soffrendo la loro fisicità e il grande atletismo. Comunque siamo sempre rimasti attaccati alla partita. Poi ci sono stati due o tre episodi dove loro hanno trovato i canestri per vincere. Veniamo da un periodo bello, ci è mancata la solidità mentale».
Gli avversari riconoscono il valore aggiunto di un contesto, quello del PalaWhirlpool, che trasmette entusiamo e grinta. «Un grande pubblico, un grande ambiente. Insomma, chi viene a vedere una partita qui è chiaro che si diverte».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.