Berlusconi: “Italia paese ingovernabile”

“Se non si cambia la Costituzione non si va da nessuna parte”. Sorrisi a denti stretti e battute. Crisi? “Io non ho colpe”

berlusconi santoroParte calmo e sereno il Berlusconi ospite di Michele Santoro, visiona i servizi sulla crisi (“ottimi”), viene incalzato sulla situazione economica e sulle responsabilità del suo governo: “Io non ho colpe”. Ma poi schiaccia sull’acceleratore, alla puntata di Servizio Pubblico dove incontra Santoro dopo 11 anni, e torna su uno dei temi sempreverdi del suo lessico politico: “L’Italia, così com’è è un paese ingovernabile. Il governo non può prendere decisioni. Bisogna per questo cambiare tutto, gli italiani vadano a votare o per la destra o per la sinistra, basta che si cambino le regole: il primo ministro non ha nessun potere, per questo farò il ministro dell’economia”. Berlusconi è apparso a tratti anche sorridente e di spirito “mi sto divertendo”, ma ha lungamente insistito sul tema dell’inadeguatezza dell’architettura costituzionale e sul macchinoso iter di approvazione delle leggi.
L’editoriale di Travaglio ha insistito sullo scandalo delle olgettine, sui rapporti con Monti e l’Imu, tassa quasi amata e poi osteggiata dal Cavaliere. Il fraseggio si fa caldo e Berlusconi, stuzzicato da Santoro, sbotta: “La sinistra porta dentro l’ideologia comunista più disumana e criminale che è sempre la stessa e che riguarda ancora oltre un miliardo di persone” riferita alla sinistra che “tiene su” Monti.
Verso il termine della trasmissione si è assistito ad un Silvio Berlusconi vigoroso, con ragionamenti di economia a braccio e cifre su debito pubblico e pil.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.