Castiglioni (Pdl): “Siamo un paese in apnea”

Il candidato consigliere bustocco ha partecipato all'incontro cin i rappresentanti della Fiaip: "Settore immobiliare può respirare solo se non c'è l'Imu"

«La situazione è tragica: non c’è settore dell’economia italiana che in questo momento riesca a produrre occupazione e ricchezza – dichiara Franco Castiglioni, candidato Pdl al Consiglio regionale della Lombardia – Il Paese si trova in una prolungata e sempre più pericolosa apnea e se si guardano i settori che hanno dato all’Italia uno sviluppo socio economico importante anche sotto il profilo della distribuzione della ricchezza è evidente che non siamo messi bene».
La preoccupazione di Franco Castiglioni, per altro condivisa anche da Gianfranco Bottini, candidato alle prossime elezioni alla Camera per il Pdl, nasce dai dati snocciolati ieri durante l’incontro con i rappresentanti della Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali.

Incontro in cui è stato evidenziato come il 79% degli italiani è proprietario dell’abitazione principale, 1 milione e 400 sono i lavoratori coinvolti nella filiera immobiliare e il valore delle abitazioni civili è pari 4 mila 200 miliardi, ai quali vanno aggiunti mille miliardi di valore degli immobili a uso diverso da quello abitativo. Insomma un settore trainante dell’economia dell’intero Paese. «Dalle sabbie mobili della crisi che stanno risucchiando l’Italia si esce solo in un modo – ha dichiarato Castiglioni – In questo caso è lampante che si debba rivedere la legge sulle locazioni e che l’Imu va tolta senza alcuna esitazione. Questa tassa iniqua ha già gravato in maniera pesante sull’economia del settore commercio. E se mantenuta non può che allargare ad altri settori la sua azione di impoverimento e di macelleria sociale. Ma non c’è ripresa se non cresce la liquidità a disposizione delle famiglie e delle aziende. Un passo avanti in tal senso lo si può fare con la riduzione della pressione fiscale sugli immobili, la semplificazione fiscale e l’eliminazione di Enti inutili».

Tre concetti sposati e condivisi anche dalla Fiaip. Come è stata condivisa anche la pressante necessità «di una azione politica seria che il prossimo governo dovrà fare in materia di evasione fiscale e lotta all’abusivismo professionale – ha sostenuto Gianfranco Bottini – in questo settore poi non ci sarà ripresa se le banche non rivedono il loro atteggiamento sui mutui. O si sblocca l’accesso al credito per la prima casa, oppure la proprietà diffusa che ha prodotto ricchezza e un capitalismo diffuso nel nostro Paese rischiano di diventare solo un bel ricordo».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.