Cori razzisti, Grittini si dimette ma c’è la gaffe del sindaco

L'assessore allo sport Grittini si è dimesso dopo la denuncia per istigazione all'odio razziale a seguito dei cori contro i giocatori neri del Milan durante l'amichevole con la Pro Patria di giovedì scorso. Balzarotti al telefono: "Ma adesso dire buu a un negher è razzista?"

Gli strascichi della sospensione della partita Pro Patria-Milan di giovedì scorso per cori razzisti sembrano non finire mai. Ultima conseguenza, in ordine di tempo, è la decisione dell’assessore leghista allo sport del comune di Corbetta, Riccardo Grittini, di consegnare le proprie deleghe al sindaco Antonio Balzarotti che, a sua volta, è incappato in una gaffe che rende la vicenda ancora più assurda. Intervistato telefonicamente da SkyTg 24 il sindaco della città del magentino ha espresso un giudizio ai suoi collaboratori presenti nella stanza, convinto che la telefonata fosse conclusa: «Ma adesso dire buu a un negher è reato?». Queste le parole catturate dal giornalista al termine della conversazione che il sindaco credeva conclusa. Il suo ormai ex-assessore era stato denunciato insieme ad altri  cinque sostenitori della Pro Patria per istigazione all’odio razziale dal commissariato di Gallarate e il sostituto procuratore Mirko Monti ha anche chiesto il provvedimento del Daspo per lui e per gli altri denunciati. Grittini resterà comunque in consiglio comunale tra i banchi della Lega Nord.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.