“Il sogno di Lilli” per non dimenticare

Sabato 19 gennaio presso la biblioteca civica (Villa Hussy) di Luino con inizio alle ore 15 verrà presentato il libro scritto dalla giornalista Sara Magnoli e Vaifra Pesaro. Un racconto che narra una storia vera

Sabato 19 gennaio presso la biblioteca civica (Villa Hussy) di Luino con inizio alle ore 15 verrà presentato il libro "Il sogno di Lilli" di Sara Magnoli.  Un racconto che parte da una storia vera, quella di Lilli, coautrice del libro, bambina italiana di mamma cattolica e papà ebreo, che ha vissuto la sua infanzia nel buio periodo delle leggi razziali.
Costretta a nascondersi con alcuni parenti in casa di amici come una piccola Anna Frank, Lilli attraversa la vita di tutti i giorni, raccontando la sua storia con gli occhi di una bambina che non può uscire né per giocare né per andare a scuola, e che aspetta il suo papà che «lavora lontano», senza sapere che in realtà è stato deportato nel campo di concentramento di Auschwitz.
Una storia drammatica, che nel libro viene narrata con parole adatte anche ai ragazzi e intervallata con piccoli sogni: ciò che resta a Lilli per riuscire a incontrare ancora il suo papà» (dal comunicato stampa di Acco editore).
Vaifra Pesaro, figlia di padre ebreo e madre cattolica, nata a Marsiglia ma gallaratese d’adozione, ha vissuto la sua prima infanzia nascosta in casa di amici genovesi. Suo padre fu ucciso ad Auschwitz pochi giorni prima che il campo fosse liberato. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.