In bicicletta, con le donne e per le donne

Il prossimo 10 marzo ci sarà la prima edizione di "Cycle! Pedalata per Lei" nell'ambito degli eventi collaterali per il "Trofeo Binda" di Coppa del Mondo. Appuntamento a Laveno

Dalle parole ai fatti: dopo alcuni anni l’evento "Bici&Mimosa" si trasforma e da talk show dedicato a ciclismo femminile diventa una vera e propria pedalata dedicata al gentil sesso. La manifestazione è nata all’interno del "Trofeo Binda" di Cittiglio, gara valida per la Coppa del Mondo, e la sua collocazione rimarrà vicina all’8 marzo: quest’anno però le protagoniste saranno chiamate a salire in sella grazie alla collaborazione con Cycle!, nuovo progetto "a pedali" che comprende un magazine e un sito internet.
"Cycle! Pedalata per LEI" si terrà quindi il prossimo 10 marzo, due settimane prima della corsa a tinte iridate, e sarà interamente dedicata alle donne. «Ai loro diritti in quanto donne, in quanto donne di ciclsimo e non solo» ha spiegato il patron del "Binda", Mario Minervino. Nel corso della giornata saranno coinvolti atleti disabili, società locali (con al via i loro giovanissimi corridori) e diverse associazioni che operano sul territorio provinciale.
La cicloturistica partirà alle 11 dal piazzale della stazione Nord di Laveno Mombello, luogo strategico perché permette di essere raggiunto con tutti i mezzi: treno, traghetto e auto (per chi non può presentarsi direttamente in bici, naturalmente). L’itinerario scelto toccherà Cittiglio, Casalzuigno (con breve rinfresco nella splendida cornice di Villa Della Porta Bozzolo), e ritorno verso Laveno e il Lago Maggiore.
L’idea di questa pedalata è nata dall’incontro tra Mario Minervino e Lorenzo Franzetti, giornalista di Angera impegnato nel progetto Cycle!, ed ha preso forma grazie all’adesione di Maurizio Stara, responsabile delle Ippovie Padane e dell’ufficio del turismo di Laveno Mombello. Anche il FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano che gestisce Villa Bozzolo ha affiancato gli organizzatori. "Cycle! Pedala per lei" servirà a divertirsi, pedalare, sensibilizzare le persone sull’uso della bicicletta ma anche a sostenere un progetto di "Action Aid" incentrato sulla difesa dei diritti delle donne che vivono nel terzo mondo. Un ampio resoconto sarà pubblicato anche sul sito di Cycle!, www.cyclemagazine.it (che consigliamo a tutti gli amanti di bici e ciclismo).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.