La scarpetta torna al suo posto, riparata la “Porta d’Oriente”

L'opera di Mimmo Paladino, danneggiata da vandali ignoti, è stata riparata. Affidato ad un laboratorio d'arte, la manutenzione delle sei sculture posizionate nelle piazze cittadine

La scarpetta è tornata al suo posto. Un tecnico del “Laboratorio d’arte” di Giuseppe Gagliano, con sede a Cesate, ha provveduto questa mattina (mercoledì 16 gennaio) a saldare il manufatto che mani ignote avevano divelto tempo fa dalla scultura “Porta d’Oriente”, del maestro Mimmo Paladino, situata in piazza San Magno. L’intervento è stato effettuato per un importo di 363 euro comprensivi di IVA.  L’assessorato alla Cultura al fine di meglio tutelare la conservazione di tutte le opere d’arte collocate nel centro storico di Legnano ha inoltre deciso di affidare al “Laboratorio d’arte” anche il servizio di manutenzione delle sculture e dei relativi basamenti in considerazione del fatto che periodicamente necessitano di interventi di ripulitura, ripristino e riparazione.

Galleria fotografica

Riparata la Porta d'Oriente 4 di 4

Le opere concesse in comodato al Comune di Legnano sono sei, quattro delle quali create da Aligi Sassu e di proprietà della Fondazione Helenita e Aligi Sassu: “Cavallo imbizzarrito” (bronzo), “Cavalli innamorati” (bronzo), “Grande cavallo impennato” (vetroresina), “Nuredduna” (vetroresina). Il bronzo “Porta d’oriente” è invece di proprietà dell’autore Mimmo Paladino, così come l’altro bronzo denominato “Tregua” di proprietà dell’autore Ugo Riva. La spesa complessiva prevista per l’Amministrazione comunale è di 2.420 euro, IVA compresa.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Riparata la Porta d'Oriente 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.