Liste, Reguzzoni, “Grillo deve avere il suo simbolo”

Così il parlamentare varesino: "Il sistema marcio vuol impedire l'esercizio della democrazia"

marco reguzzoni"Non mi piace quello che stanno facendo a Grillo accettando un simbolo elettorale uguale al suo. Mi ricordo i primi tempi della Lega e le tante liste patacca. Spero che si possa garantire che il Movimento 5 Stelle abbia il proprio simbolo e che i furbetti che vogliono fregare milioni di elettori di Grillo rimangano al palo. Anche questa vicenda dimostra che il sistema e’ marcio e in vent’anni non e’ cambiato".

Lo scrive sul suo profilo facebook l’onorevole della Lega Nord, Marco Reguzzoni che ha presentato un’interrogazione in merito al ministro dell’Interno (vedi testo sotto*) in cui chiede "Se e quali azioni urgenti il Governo intende attuare ai fini di consentire un ordinato e corretto svolgimento delle operazioni elettorali".
"Io non condivido il programma del movimento 5 stelle – commenta Reguzzoni – ma credo che in democrazia debba essere applicato il principio espresso da Voltaire per il quale ‘Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere’".

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.