Risse e schiamazzi, il questore chiude il Code Club

Il noto club di via Magenta è stato al centro di una lite violenta e una rissa nell'ultimo mese. E' la seconda volta che viene chiuso in due anni

Il Questore di Varese, con provvedimento dettato da motivi di ordine pubblico secondo l’articolo 100 del Testo unico per la pubblica sicurezza, ha disposto la sospensione per 15 giorni della licenza del disco-bar “The Code Club“ di via Magenta a Busto Arsizio. Il decreto è stato emesso dopo la segnalazione, da parte del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, di quanto avvenuto alle tre di notte dello scorso 19 gennaio quando, all’esterno del locale, è scoppiata una lite tra più persone, alcune delle quali si erano appena rese protagoniste di un’altra lite all’interno del disco-bar. Uno dei partecipanti, colpito alla testa con la fibbia di una cintura e con una bottiglia, doveva poi ricorrere alle cure dell’ospedale, dove gli venivano riscontrate lesioni guaribili in 30 giorni. 

Già alle due di notte dello scorso 5 gennaio le Volanti erano dovute intervenire perché nei pressi del locale era stata segnalata una rissa. All’arrivo delle pattuglie vi era stato un generale fuggi fuggi, ad eccezione di un giovane straniero che era stato identificato e che aveva mostrato una ferita alla mano provocata da una coltellata.  Considerato inoltre che anche di recente il club è stato più volte segnalato come fonte di schiamazzi, danneggiamenti, musica ad alto volume e che già nel 2011, per fatti simili, il Questore aveva dovuto emettere un analogo provvedimento, l’Autorità di Pubblica Sicurezza ha deciso la nuova chiusura, notificata al titolare nella giornata di ieri.

La replica del proprietario del locale

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.