Eolo assume e porta la fibra ottica

Luca Spada presenta un bilancio di NGI da quando è rientrata in provincia di Varese. "Banda ultra larga al distretto industriale di Sacconago, allargamento della presenza in Italia e aumento dei collaboratori sono i progetti in corso"

ngi farioli Un anno fa, al taglio del nastro della nuova sede a Busto Arsizio, Luca Spada aveva annunciato che NGI entro un anno da sessanta collaboratori sarebbe arrivata a cento. “Oggi facciamo un bilancio – afferma l’amministratore delegato – con una forte crescita sia di ricavi che di personale con 60 persone assunte”. 

Galleria fotografica

La nuova sede di NGI a Busto Arsizio 4 di 21
Lo dice con modestia mentre scorrono le slide con grafici da far invidia a qualsiasi realtà. “In tempi di crisi e di grandi difficoltà, a qualcuno può sembrare strano, ma NGI va molto bene e stiamo sviluppando sempre nuovi servizi. Abbiamo attivato una partnership con il comune di Busto Arsizio per cablare in fibra ottica il distretto industriale di Sacconago per portare la banda ultra larga alle aziende”. 
L’azienda da circa un anno è tornata interamente italiana grazie all’ingresso, con una importante quota societaria, di Elmec informatica. Lo sviluppo di NGI non è solo un fatto dimensionale, ma anche di qualità. Non è un caso infatti che nell’ultimo numero di Altroconsumo, per il secondo anno consecutivo, su un campione di novemila persone, Eolo ha un gradimento pari a 82 su 100 (guarda la tabella a sinistra) ed è nettamente il provider con la migliore valutazione da parte degli utenti. 
In ogni caso Spada guarda avanti perché questo settore ha un’evoluzione vertiginosa e cambia in un attimo. “Abbiamo 850 ripetitori e nei prossimi mesi ne installeremo altri 400 in dieci regioni diverse. Per ora il nostro punto più a Sud è Firenze, ma ci stiamo già posizionando bene nel Lazio. Abbiamo in previsione altre assunzioni ed entro la fine dell’anno saremo in centocinquanta. Un altro servizio innovativo che lanceremo a breve, e che sarà la prossima evoluzione di Eolo è la banda ultra larga da 100Mbps”.
Il sindaco Gigi Farioli era radioso nel presentare tutta l’iniziativa. “Siamo usciti dal comune, pur restando a Busto Arsizio, con i nostri venerdì dell’innovazione perché qui c’è una realtà importante per il territorio. In questi periodi si sentono solo parole gravi, pesanti, negative. Sembra vincere la paura, la crisi, la disperazione. Non possiamo nascondere le difficoltà, ma oggi possiamo guardare avanti con maggiori fiducia e NGI ha un grande merito. Rispetta le promesse, ma soprattutto è a servizio della collettività. Un’azienda in cui l’età media è di 33 anni dimostra con i fatti che si può fare”.
Nelle prossime settimane inizieranno i lavori a Sacconago per cablare in fibra ottica tutto il distretto industriale. Il sindaco non ha nascosto la soddisfazione perché questo potrà significare un incentivo per le aziende a insediarsi proprio in quell’area con le proprie attività.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Giugno 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La nuova sede di NGI a Busto Arsizio 4 di 21

Video

Eolo assume e porta la fibra ottica 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.