Appalto della ferrovia, ICS: “Noi disponibili a proseguire gli approfondimenti”

Le precisazioni del Gruppo ICS dopo le dichiarazioni di RFI sulla ferrovia Arcisate Stabio:

Le precisazioni del Gruppo ICS dopo le dichiarazioni di RFI sulla ferrovia Arcisate Stabio:

"A seguito della pubblicazione di diversi articoli giornalistici riguardanti i termini dell’appalto del cantiere del nuovo collegamento ferroviario Arcisate-Stabio, aggiudicato a ICS Grandi Lavori S.p.A. da Rete Ferroviaria Italiana, il Gruppo ICS intende chiarire che quanto riferito agli organi di stampa deriva innanzitutto dall’esigenza dell’impresa costruttrice di chiarire quali motivazioni hanno portato alla chiusura del cantiere lo scorso settembre, pur non ritenendosi responsabile dei problemi che hanno determinato il blocco dei lavori.

In particolare, rispetto alle questioni oggetto delle recenti dichiarazioni di RFI seguite alle interviste rilasciate dall’Ing. Claudio Salini alla stampa locale, ICS Grandi Lavori S.p.A. non le ritiene aderenti alle documentazioni, riscontrabili in atti, che ammettono come l’esecuzione dei lavori si sia svolta in condizioni rivelatesi difformi dalle ipotesi originarie della gara d’appalto. Innanzitutto, riguardo al riutilizzo delle terre e rocce da scavo per il confezionamento di calcestruzzi: negli atti approvativi (VIA) del progetto definitivo posto a base di gara, nessuna indicazione contraria.

D’altra parte, la normativa in materia riconduce le tematiche ambientali relative all’opera tutte alle fasi di progettazione antecedenti a quelle poi redatte dall’Impresa.

Ciò non di meno, come premesso, ICS Grandi Lavori S.p.A. intende relazionarsi con la stampa per fare chiarezza e non certo per accusare la stazione appaltante né altri Enti coinvolti.

Considerata l’indubbia complessità e la delicatezza del tema, ICS Grandi Lavori S.p.A. si dichiara quindi disponibile a proseguire ogni necessario approfondimento tecnico nelle sedi competenti con l’auspicio che tutte le interlocuzioni in essere tra gli Enti coinvolti ivi compreso il Ministero dell’Ambiente possano quanto prima individuare una sola soluzione che consenta il superamento delle tematiche ambientali che attualmente impediscono l’esecuzione delle opere"

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.