Schianto sulla statale, indagati i conducenti

Il sostituto procuratore bustocco ha iscritto nel registro degli indagati, con l'ipotesi di omicidio colposo, sia il padre dei due bambini (dei quali uno è deceduto) che l'uomo al volante della Porsche. Si attende la perizia cinematica

Sono entrambi iscritti nel registro degli indagati i due conducenti delle auto che si sono scontrate domenica sera al km 48 della strada statale 527, nel territorio di Lonate Pozzolo, con l’ipotesi di omicidio colposo. Si tratta di un atto dovuto da parte del sostituto procuratore bustocco Cristina Ria che sta indagando sulla dinamica dell’incidente. Poche ore dopo l’impatto, infatti, ha perso la vita un bambino di 6 anni mentre il fratello di 9 è ancora ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Busto Arsizio. Alla guida dell’auto sulla quale viaggiavano i due bambini c’era il padre, anch’egli ancora ricoverato in ospedale ma non è in pericolo di vita. Illesi gli occupanti della Porsche che proveniva dalla direzione opposta.
Secondo una prima ricostruzione della dinamica del terribile schianto la macchina guidata dal padre dei due ragazzini avrebbe sbandato uscendo da una curva: prima avrebbe colpito il muro di cemento alla sua destra per poi invadere la corsia opposta e schiantarsi contro la vettura che arrivava in direzione opposta. Sarà, comunque, la perizia cinematica a stabilire l’esatta dinamica dello scontro. 


Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.