Enti locali, Cattaneo: “La riforma non mortifichi i corpi intermedi”

"Occorre fare chiarezza sul ruolo del Senato delle Regioni e delle Autonomie e sulle sue competenze che vanno rafforzate"

“Il tema delle riforme costituzionali è certamente cruciale per dare una forma più moderna e funzionale all’ordinamento del nostro Paese. Per questo motivo, siamo a favore di una riforma, ma la vogliamo veramente funzionale e in grado di rispondere all’esigenza di miglioramento del nostro impianto istituzionale. Siamo contrari, invece, ad un neocentralismo di ritorno che ha come unico esito la mortificazione dei corpi intermedi e del regionalismo per dare in pasto all’opinione pubblica una vittima” ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, intervenendo questa mattina alla Camera dei Deputati, durante l’incontro tra la Conferenza delle Regioni e la Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative. “Difendiamo le Regioni e le Autonomie non per ragioni corporative, ma perché le riteniamo un baluardo insostituibile di democrazia e libertà per tutti. Per questo, occorre fare chiarezza sul ruolo del Senato delle Regioni e delle Autonomie e sulle sue competenze che vanno rafforzate perlomeno con riferimento alle norme relative all’ordinamento degli enti locali, al coordinamento della finanza pubblica e alla revisione della clausola di supremazia. Inoltre, chiediamo l’inserimento in Costituzione del principio dei costi standard, per evitare di finanziare gli sprechi e di norme che favoriscano l’accorpamento delle Regioni attuali, riducendone il numero”. Cattaneo ha, infine affrontato il tema dei costi della politica: “le Regioni hanno avuto il coraggio di autoriformarsi, tagliando costi e sprechi. Non altrettanto ha fatto il Parlamento e non vi é neppure un segnale in questo senso”. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore