L’opposizione chiede spazi in comune per accogliere i cittadini

La richiesta, firmata dai capigruppo delle quattro liste di minoranza, è stata presentata al sindaco Lorenzo Guzzetti nei giorni scorsi

L’opposizione chiede spazi in comune per accogliere i cittadini. I Capigruppo consiliari Alessandro Colombo di "Per Uboldo", Luca Saibene di “CentroSinistraUnito Progetto per Uboldo”, Desirè Pagani di “Vota il cambiamento Lista Rosa”, Enrico Testi di “Uboldo Civica”, hanno presentato in Comune una richiesta indirizzata al Sindaco di Uboldo di poter disporre di uno spazio all’interno del palazzo Comunale.
Nella richiesta protocollata giovedì mattina si legge: «Al fine di poter espletare al meglio il nostro mandato, chiediamo al Sindaco e alla Giunta di voler dare seguito a quanto previsto all’art. 16 paragrafo 5 dello Statuto Comunale: “I Gruppi consiliari hanno diritto a riunirsi in un locale comunale messo a disposizione, per tale scopo, dal Sindaco”. Pertanto chiediamo di poter disporre di un locale all’interno del Palazzo Comunale appositamente adibito dove potersi riunire, accessibile durante gli orari di apertura degli uffici comunali. Chiediamo, inoltre, che il Comune doti ciascun Consigliere Comunale di una casella di posta elettronica certificata (PEC) da utilizzare per le comunicazioni ufficiali (come previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale – D.Lgs. 7 Marzo 2005, n. 82 – art. 65) così da evitare inutili sprechi di carta per la consegna di copie di deliberazioni. Le richieste intendono rispondere alla domanda di semplificazione e snellezza dell’attività amministrativa al fine di consentire ai Consiglieri Comunali di poter espletare il proprio mandato nelle migliori condizioni possibili».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 giugno 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore