Pozzecco: “Molto soddisfatto di quello che ho visto”

Il coach rivela: "Prima della gara ho raccontato ai ragazzi le mie emozioni per questo secondo esordio varesino. Felice di come si sono passati la palla in campo"

(Il Poz con la lavagnetta degli schemi / foto Newphotopress – S. Raso)

In campo si è sbracciato, ha distribuito “cinque”, urlato e… difeso (nel senso che ha mimato più volte gli scivolamenti); al termine ha regalato complimenti ai suoi ragazzi e agli avversari, soddisfatto di questo esordio in precampionato. Gianmarco Pozzecco rivela anzitutto di aver messo un po’ di pressione alla squadra negli spogliatoi: “Ho raccontato che manco da dodici anni da Varese, ho parlato delle mie emozioni e dell’importanza per me di essere qui. Forse per questo siamo stati un po’ contratti all’inizio ma non appena ci siamo sciolti abbiamo mostrato una difesa ad alta intensità. Sapevamo invece che l’attacco sarebbe andato a corrente alternata ma ci siamo allenati poco sotto questo aspetto: abbiamo solo tre schemi, ci manca il pick’n’roll laterale, non abbiamo un gioco per isolare Diawara in attacco” sottolinea il Poz, raccontando un cantiere aperto.
Il coach però evidenzia quello che è parso chiao a molti: “Sono estremamente soddisfatto di come i miei giocatori si siano passati la palla tra loro e in particolare sono felicissimo per la prova di Kuba sotto questo aspetto. Però mi sono piaciuti tutti: anche chi è più indietro come Rautins ha mostrato grande spirito di sacrificio tanto che talvolta abbiamo commesso qualche errore per la troppa aggressività. Legnano è squadra che ha una taglia o due in meno rispetto a noi ma è molto ben allenata da Ferrari, uno che lavora molto bene”.

LEGGI ANCHE
BasketLa “prima” di Pozzecco è firmata Robinson e Daniel

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.