“Ricostruire la speranza”, appuntamento con Don Luigi Rigoldi

L’appuntamento questa sera, venerdì 12 settembre, nella Sala Pertini alle 21

L’appuntamento di questa sera a Cardano al Campo (venerdì 12 settembre), organizzato per coinvolgere le diverse sensibilità della cittadinanza, prende spunto dall’ultimo lavoro editoriale di Don Gino Rigoldi "Ricostruire la speranza". Il libro, attraverso le  storie dei tanti ragazzi incontrati da Don Gino, porta alla riflessione sul cambiamento, le sue dinamiche e le condizioni per renderlo possibile. Cambiare è dunque possibile: è quello che insegna l’esperienza di don Rigoldi, un prete in prima linea nell’impegno verso i giovani, nelle carceri minorili e in un’importante comunità di accoglienza. Quotidiano il suo lavoro di divulgazione di idee e progetti e il continuo contatto con le persone per mettere in primo piano il cambiamento, le sue dinamiche e le condizioni per renderlo possibile. Cambiare paradigmi è doveroso: Luca Bernardo descrive le dinamiche attraverso cui si sviluppa il fenomeno del "disagio" e del "Bullismo". Il profilo di vittime e bulli. Gli ostacoli ad una immediata emersione dei casi critici. Il ruolo della famiglia e la scuola di fronte al fenomeno. La prima preoccupazione è quella di definire per capire cosa sia il "disagio giovanile", il "bullismo", il "cyber-bullismo": e bisogna preoccuparsi di prevenire ma il passaggio importante è individuare gli strumenti utili per "venirne fuori".
Temi di attualità che introduce la d.ssa Maura Tani, Caposervizio Attualità Rai Lombardia, per discuterne con: Il dr. Luca Bernardo: Direttore Dipartimento Materno-Infantile, Direttore Pediatria P.O.Fatebenefratelli di Milano, Direttore ad interim Pediatria P.O. Macedonio Melloni, Direttore ad interim Terapia Intensiva Neonatale P.O. Macedonio Melloni, Membro CUDN Ministero della Salute con Delega di interesse nazionale stili di vita Expo 2015 – Ministero dell’Istruzione. E con Don Gino Rigoldi: Cappellano dell’Istituto penale per minorenni “Beccaria”, nel1973 fonda il “Gruppo Amici del Beccaria”, che cambierà nome nel 1975 in “Comunità Nuova”: l’associazione di cui è presidente e che ha come scopo l’inserimento sociale dei ragazzi che, una volta usciti dalla detenzione, non hanno un contesto relazionale adeguato che li accolga. Sono ormai diverse le sue sedi di accoglienza, per alloggiare i senza casa. Numerosi i suoi progetti per il recupero e per la formazione professionale, molti di questi in collaborazione con enti pubblici e locali. Dal 1999 è Presidente dell’Associazione Bambini in Romania , che, in collaborazione con la Fondazione rumena "Inima Pentru Inima", svolge attività di aiuto (volontariato, formazione degli educatori, creazione di case di accoglienza, prevenzione dell’abbandono). Dal dicembre del 2000 è membro della Commissione centrale di beneficenza della Fondazione Cariplo. Ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione dell’ISMU (Fondazione Cariplo per le iniziative e lo studio sulla multietnicità).

Padrone di casa il sindaco Angelo Bellora, che ha offerto il suo patrocinio per la realizzazione dell’incontro con la collaborazione delle associazioni locali Auserfilorosa, Amiciinbici, Proloco, Quarto Stato; e della Libreria Biblos in Mondadori di Gallarate. Saranno presenti la Senatrice Elena Ferrara e l’onorevole Maria Chiara Gadda.
All’interno dell’incontro il "corner del libro" per la diffusione di materiale informativo e per la vendita del libro "Ricostruire la speranza", il cui ricavato sarà devoluto al sostegno delle iniziative di Don Rigoldi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.