Sospetto caso di Ebola, scatta la procedura d’emergenza

Febbre altissima per una 35enne italiana su un volo da Lisbona, gli altri passeggeri isolati per precauzione, ma si esclude che si tratti di un caso legato al virus

Allarme per un sospetto caso di Ebola su un volo in arrivo a Malpensa da Lisbona: in aeroporto è scattata la procedura di controllo a bordo di un volo della Tap 806, arrivato alle 13.40 allo scalo lombardo. Una donna italiana di 35 anni, partita da Dakar e quindi imbarcatasi sull’aereo portoghese a Lisbona, si è sentita male durante il viaggio. Dopo la segnalazione da parte del comandante del velivolo, a Malpensa scattata la procedura di sicurezza: al momento dell’atterraggio un medico è salito a bordo con tuta, occhiali e guanti di protezione per i primi controlli, che avrebbero però escluso che possa trattarsi effettivamente di virus Ebola. Intanto gli atri 125 passeggeri e i membri dell’equipaggio sono stati accompagnati al Terminal 2, dov’è stato allestito un apposito "cordone sanitario".

Leggi anche: l’area di sicurezza sanitaria disposta dal Servizio Sanitario

Leggi anche: "Ebola non ci minaccia"

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.