Cinghiali sulla statale la causa di un brutto incidente

Lo scontro con l'animale poco prima dei semafori della statale 629 in direzione della rotonda d'ingresso in città

cinghiale fotoNessun ferito, ma tanta paura e sicuramente danni seri. Questo il bilancio dell’incidente che ha visto coinvolta un’auto che viaggiava attorno alle 18 di oggi, domenica 23 novembre lungo la strada statale 629 Vergiate-Besozzo poco prima dei semafori del Tigros.
La dinamica è legata al passaggio di animali in libertà sulla carreggiata.
Testimoni tratteggiano la scena parlando di una lunga scia di sangue sulla strada seguita da numerose auto ferme sulla carreggiata, la prima delle quali con gli airbag esplosi e il claxon bloccato. A poca distanza la carcassa di un animale. Con ogni probabilità si tratta di un cinghiale che in quel momento, quando giàesa sceso il buio, stava attraversando la trafficata arteria, venendo investito.
Non si segnalano ricoveri legati ad incidenti dal 118, che in quell’ora e in quel luogo non aveva impegnate ambulaze: nessun intervento neppure da parte delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco: i proprietari dell’auto hanno rimosso in autonomia il veicolo dalla strada, raccogliendo "i cocci" del veicolo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Novembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.