Clandestini in Hotel, 4 arresti per un traffico internazionale

Dalla Sicilia, alla Lombardia e poi via verso la scandinavia. Un giro di emigrazione a pagamento, gestito da trafficanti internazionali. Coinvolti anche italiani

Recultati a Pozzallo in Sicilia, poi trasportati a Malpensa e in un hotel di Saronno, prima di essere accompagnati, dietro pagamento in denaro, nel Nord Europa. La polizia di stato di Varese ha eseguito 4 misure cautelari nei confronti di soggetti ritenuti responsabili del reato di favoreggiamento dell’ingresso e della permanenza illegale di stranieri nel territorio dello Stato. Le indagini, avviate nell’ottobre 2013, hanno consentito di raccogliere gravi elementi indiziari a carico di un gruppo criminale, composto da soggetti italiani e kuwaitiani, responsabile di aver facilitato la permanenza illegale nel territorio nazionale di migranti, per poi favorirne l’ingresso clandestino in Paesi del Nord Europa, attraverso l’Austria. In particolare, i migranti, in attesa del trasferimento all’estero, venivano alloggiati in una struttura ricettiva di proprieta’ di due degli indagati.

L’inchiesta, coordinata dal servizio centrale operativo e, per i profili internazionali, dal servizio per la cooperazione internazionale di polizia, e’ stata condotta in stretta collaborazione con le autorita’ austriache. La questura di Varese fornirà in mattinata i dettagli. L’indagine è stata seguita dalla Procura di Busto Arsizio. 

(seguono aggiornamenti)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Novembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.