Dionigi: “Troppo evidente il calo nella ripresa”

Tra i gol subiti e le contestazioni esordio amaro in casa per l'allenatore. Jakimovski "Credo nella mia squadra". Luoni "Rimaniamo uniti". Lopez (Bologna) "Torneremo a vincere anche in casa"

Varese-Bologna 3-1

Varese-Bologna o Bologna-Varese? Se avessimo chiuso gli occhi nel secondo tempo, ci sarebbe sembrato di essere andati in trasferta al Dall’Ara, visto che a un certo punto sono risuonati solo i cori dei tifosi rossoblù, mentre la curva biancorossa ha lasciato lo stadio dopo il gol del 1-3 timbrato Sansone, per andare a contestatare il vicepresidente Imborgia nel dopo partita.

“Abbiamo fatto un buon primo tempo – ha detto intanto mister Davide Dionigi negli spogliatoi, al suo esordio al Franco Ossola – giocando con ordine e attenzione; nel secondo tempo il calo è stato evidente sotto tutti i punti di vista. Oggi però abbiamo fatto quello che potevamo e dovevamo fare indipendentemente dal modulo, anche se un mea culpa è necessario perchè il loro pareggio e il terzo gol sono venuti da nostre disattenzioni, non da una bravura del Bologna”.
“Molti giocatori – ha detto poi l’allenatore biancorosso sulla condizione della squadra e degli infortunati – mi hanno chiesto il cambio perchè stanchi e a marzo non è plausibile; da domani ricominciamo a lavorare senza giorni di riposo, intensificando i carichi e tenendo conto che molti di loro rientravano oggi dopo periodi lunghi di stop. Se non si sta bene fisicamente sembra tutto più difficile; ora recuperare gli infortunati è la prima cosa da fare”. Il tecnico prosegue: “L’assenza di Neto è pesante, mancano non solo i suoi gol ma anche l’abilità del capitano di impostare la manovra; questa però non deve essere una giustificazione”. Le proteste del pubblico non sono certo passate inosservate dalla panchina; “È giusto che ci siano amarezza e disappunto, ma ci sono ancora tante partite e rassicuro i tifosi che noi lavoreremo al meglio”. .

Tra le poche note positive di oggi c’è sicuramente la prestazione di Nikola Jakimovski, deluso però per l’epilogo della gara: “Per me non è importante la mia prestazione individuale ma quello che fa tutta la squadra. Il primo tempo è stato buono, abbiamo giocato concentrati ma nel secondo tempo siamo stati tanto sfortunati quanto disattenti. Dovremo per forza vincere la prossima gara, io comunque credo in questa squadra e so che combatteremo insieme per ottenere il risultato migliore”.
Anche Francesco Luoni ammette il calo di tutti al rientro dal tunnel: “Il primo tempo abbiamo concesso pochissimo, ma nella ripresa abbiamo sofferto le ripartenze e i giocatori di qualità del Bologna. Era comunque dura mantenere l’intensità del primo tempo per tutti i 90 minuti, bravi loro quindi ad essere cinici e sfruttare al massimo i nostri cali. Noi adesso dobbiamo essere attenti a non disunirci e seguire il mister e i suoi consigli”. Così poi il terzino biancorosso sulle contestazioni del pubblico: “Dispiace essere contestati e sentire certe cose, ma dobbiamo rimanere uniti il più possibile anche con i tifosi”.

Massima soddisfazione invece per Diego Lopez, allenatore del Bologna, in bilico alla vigilia e uscito rafforzato da Masnago: “Vedendo come stava andando la partita all’inizio ho temuto che le cose andassero diversamente. Alla fine del primo tempo però i ragazzi hanno ripreso consapevolezza delle nostre qualità e finalmente abbiamo cominciato a giocare come sappiamo, anche a costo di sbagliare. Sono convinto che riusciremo a ripetere le nostre prestazioni positive anche in casa perchè i nostri tifosi, che ci seguono sempre numerosi, se lo meritano. I ragazzi si stanno impegnando al massimo, e i complimenti vanno soprattutto a chi è entrato a partita in corsa perchè è lo ha fatto con la testa giusta, dando una marcia in più alla gara. L’importante però è continuare con i piedi per terra”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Marzo 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.