Robocup al via, quattro giorni di sfide tra robot

1.500 studenti in arrivo a Busto Arsizio per la finale nazionale della competizione che vedrà sfidarsi i robot realizzati dagli studenti di centinaia di scuole italiane. I vincitori voleranno in Cina per la sfida mondiale

robocup

140 squadre, 1.500 studenti, 4 giorni di competizione. Sono questi i numeri della Robocup junior, la più importante manifestazione italiana di robotica educativa che da mercoledì 8 aprile a sabato 11 animerà l’intero polo di MalpensaFiere a Busto Arsizio. Robot che sono il frutto delle competenze in numerose discipline delle squadre in gara, dall’elettronica all’informatica, dalla meccanica alla matematica, unite a un’abbondante dose di talento, di creatività e fantasia.

La Finale Nazionale è la naturale conclusione di un percorso formativo che consente agli studenti di presentare il frutto del proprio lavoro, confrontandosi con team provenienti da altre regioni d’Italia nel tentativo di conquistare il diritto a partecipare alla finale mondiale che quest’anno si terrà a luglio a Hefei in Cina. Tre gli istituti tecnici varesotti impegnati nelle gare: oltre al Facchinetti di Castellanza ci saranno anche gli studenti dell’Isis Newton di Varese e del Ponti di Gallarate.

L’evento 2015, organizzato dall’ISIS Facchinetti in collaborazione con la Rete di Scuole per la RoboCup Jr Italia, si svolgerà nel corso di 4 giorni, culminando nelle gare finali e nelle premiazioni di sabato. Oltre alle gare, durante i giorni della manifestazione sono previsti convegni, presentazioni e workshop a cura della Rete di Scuole per la RoboCup Jr Italia, di Università, Associazioni e Aziende del settore.

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Aprile 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.