Capotreno e macchinista aggrediti a colpi di machete

Il capotreno, 32 anni, è stato operato per tutta la notte: gli è stato riattaccato un braccio, mentre un collega macchinista è stato ferito alla testa. Due persone in questura nella notte

varie

(foto postata su Facebook da Spotted Trenord)

Capotreno e macchinista aggrediti a colpi di machete.

E’ successo a Milano, zona Barona, alla fermata del passante di Villapizzone, poco dopo le 21.50 di giovedì 11 giugno. Un gruppetto di giovani, sudamericani, trovati senza biglietto al canonico controllo, si sono scagliati contro i due uomini, ferendoli in modo grave con un grosso machete che uno di loro nascondeva in una borsa.

Il capotreno, 32 anni, sposato e padre di un figlio di quattro mesi, è stato colpito da un violento colpo di machete al braccio ed è ricoverato all’ospedale Niguarda: i medici e i chirurghi sono riusciti a salvargli l’arto dopo un lungo e delicato intervento; il macchinista (31 anni, che non era al lavoro, ma è intervenuto per aiutare il collega) ha riportato un trauma alla testa ed è stato portato al Fatebenefratelli, dove è stato ricoverato.

All’episodio avrebbero assistito alcune persone presenti sul treno e sulla banchina. Indagano la Polizia di Stato e la Polfer, che stanno vagliando le immagini delle telecamere e cercando testimoni per riuscire a risalire agli aggressori, che si sono dileguati subito dopo l’episodio.

Due giovanissimi sudamericani, entrambi ventenni di nazionalità salvadoregna, uno dei quali sporco di sangue, sono stati fermati. Apparterrebbero ad un gang di latinos (MS13), una delle bande che imperversano nel Milanese e si rendono protagonisti di atti di violenza, risse ed episodi di malavita. Altri due sono ricercati. L’aggressione, violentissima, sarebbe scaturita perchè il gruppetto viaggiava sul treno senza biglietto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 giugno 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Castegnatese ora Insu
    Scritto da Castegnatese ora Insu

    ma non sarebbe davvero il momento di prendere seri provvedimenti contro queste bande di …???
    è ora di finirla…adesso c’è da avere paura anche a prendere il treno ed i dipendenti delle ferrovie devono avere paura a fare il proprio lavoro?
    ma ci rendiamo conto??
    in Germania a fare da controllo sulla S-Bahn di Monaco ho visto veri e propri vigilantes con manganello ecc ecc
    è così difficile prendere esempio dagli altri?
    da noi siamo capaci solo a fare falso buonismo?? ecco i risultati

Segnala Errore