Torna l’Ottobre Caldanese

Quattro fine settimana per immergersi nel cuore dei sapori e delle tradizioni. Domenica si inizia con un concerto dedicato a magia e mito dello spazio

Al via l'ottobre caldanese tra bancarelle e castagne  (inserita in galleria)

La castagna, il fungo, il profumo del bicchiere di mosto; e ancora: le foglie che cadono, il casino dei bambini e le strade piene. Se fosse un quadro, l’Ottobre Caldanese sarebbe dipinto con questi colori.

Perché c’è qualcosa di artistico in questo borgo, Caldana,  che da anni non cambia: rimane sempre lo stesso e sempre di più sono le persone che imparano ad amarlo.

La festa che si aprirà domenica 4 ottobre nella frazione montana di Cocquio Trevisago (in realtà ne esiste una dal sapore ancora più selvaggio, che è Cerro) da oramai diversi anni propone la possibilità per tutti di stare all’aria aperta e godersi una giornata legata alle tradizioni.

E gli appuntamenti di quest’anno saranno davvero molti.

Ogni domenica avrà un tema specifico: si parte domenica 4 con un pomeriggio dedicato a “Magia e Mito sognando lo spazio”, con intrattenimento musicale a tema.

Domenica 11 ottobre a farla da padrona sarà il mondo dei funghi; il 18 “Arte e natura” con una piacevole appendice legata alla falconeria e alla Cerro medievale, con rievocazioni d’epoca e cultura; il 25, ultima domenica, sarà un appuntamento speciale dedicato al modellismo statico.

Tutte le domeniche saranno disponibili: ampio e ricco stand gastronomico con le specialità della valle; caldarroste cotte sul fuoco a legna e numerosi parcheggi segnalati in paese. sarà inoltre disponibile un servizio navetta per quanti vorranno lasciare l’auto al parcheggio del centro commerciale di Cocquio Trevisago, lungo la strada statale 394.

Una particolare attenzione per le iniziative che apriranno al prima giornata, il 4 ottobre, è legata al concerto “Magia e mito, sognando lo spazio”, alle 16.30 con ingresso gratuito nel Teatro Soms.
Ospiti d’eccezione per questo concerto sono: la flautista italiana Maestro Elena Cecconi e il pianista inglese, per la prima volta in italia, Maestro Tim Carey.

Il programma presentato è incentrato sul racconto. Un racconto che ci parla della luna, della magia, del mito ed infine di Spazio e di storie di fantascienza. Un racconto incentrato sull’Umanesimo, sul percorso emotivo e culturale della civiltà fino all’elaborazione immaginifica di un futuro non così lontano dalla realtà!

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.