Sfioratori del Panperduto, automazione per maggiore sicurezza

A gennaio entrerà in funzione la nuova centrale idroelettrica la cui sicurezza dipenderà anche da queste paratie

sfioratore panperduto

Sono in corso gli interventi previsti allo sfioratore da 120 metri cubi al secondo del bacino di calma, al Panperduto. Si tratta di un manufatto idraulico che smaltisce nel Ticino la parte delle acque in eccesso rispetto ai livelli di riferimento.

I lavori sono stati pianificati per migliorare la funzionalità dello sfioratore e renderanno automatiche le paratoie che regolano il flusso dell’acqua. In questo modo l’impianto verrà anche destinato a costituire, in coincidenza dell’avvio a gennaio 2016 (un po’ in ritardo rispetto alle previsioni, ndr) dell’attività della nuova centrale idroelettrica, lo scarico di emergenza dell’impianto nel caso in cui si verificasse il blocco delle turbine.

Inoltre gli operai sono al lavoro per sistemare e pulire le vasche subito a valle, attività ricomprese nel progetto finanziato con fondi comunitari che si concluderà entro il prossimo dicembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 novembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore