Pro Patria, un punto agrodolce da Mantova

I tigrotti sfiorano il colpo al "Martelli", ma il finale è amato con l'infortunio di La Gorga e il pareggio di Momentè

roberto blanco giana erminio pro patria calcio lega pro

Termina 1-1 al “Martelli” tra Mantova e Pro Patria e il punto conquistato potrebbe anche essere considerato amaro per i tigrotti, che vanno in vantaggio con Capua al 4’ della ripresa sull’unica occasione da gol creata, poi subiscono la rete del pari al 44’ da parte di Momentè, dopo che La Gorga ha dovuto lasciare il campo per uno scontro proprio con l’attaccante biancorosso. Viste le difficoltà e le tante assenze, il punto è positivo per mister Pala, che in fase di presentazione aveva anticipato di aver firmato per un pari. Termina così un 2015 dalle mille emozioni per la Pro, molte delle quali negative, ma l’anima della squadra fa ben sperare per un 2016 diverso, anche se la classifica continua a non sorridere ai tigrotti, anche a causa della vittoria del Renate contro il Cuneo.

FISCHIO D’INIZIO – Modulo identico per Pro Patria e Mantova. Mister Pala recupera Possenti dall’influenza e lo schiera largo a sinistra nella difesa a quattro con Pisani a destra e i due centrali Zaro e Ferri. A centrocampo Jidayi è il mediano affiancato da D’Alessandro e Carcuro, mentre in avanti Capua e Coppola giocano alle spalle di Marra. Per il Mantova invece ci sono Gonzi e Zammarini sulla trequarti alle spalle di Ruopolo, ex alla pari di Dalla Bona.

IL PRIMO TEMPO – La prima frazione non regala emozioni e il tema di gara è un film già visto, con la Pro chiusa in difesa a coprire gli spazi. Il Mantova però conferma di non passare un momento particolarmente positivo, schiantandosi ogni volta come un onda sulla rocciosa retroguardia tigrotta guidata da capitan Ferri. Pala cambia subito modulo, passando alla difesa a 3 dopo qualche passaggio a vuoto e la mossa paga buoni dividendi togliendo ulteriore spazio all’attacco virgiliano. Davanti però Marra fatica a tenere palla e di buone palle per impensierire Bonato non arrivano. L’unica occasione degna di nota nel primo tempo arriva al 35’ quando Di Santantonio conclude con un tiro al volo alto non di molto una buona combinazione tra Ruopolo e Gonzi.

LA RIPRESA – Il tecnico mantovano Javorcic inizia aumentando il peso offensivo, inerendo Momentè per Di Santantonio, Pala risponde inserendo Douglas per Carcuro. La Pro si abbassa, ma in ripartenza al 4′ colpisce: da un cross dalla sinistra di Possenti Capua colpisce con un delizioso esterno destro al volo che si insacca all’angolino basso. I virgiliani reagiscono di forza e prima solo il fuorigioco salva la Pro, con l’arbitro che annulla un gol, poi Foglio di testa manda a lato di un soffio su cross di Zammarini. Il Mantova però non ha troppe idee e si affida a dei traversoni dalla trequarti che la difesa della Pro legge sempre bene respingendo ogni assalto. Il pericolo vero e proprio per La Gorga arriva al 34’ quando Ruopolo fa da sponda per Zammarini, che al volo manda di poco fuori. Il portiere tigrotto però deve lasciare il campo in barella dopo uno scontro con Momentè – si teme frattura al setto nasale -, lasciando il posto a Demalija. La situazione destabilizza la difesa della Pro, che al 44’ pareggia con Momentè, che dal cuore dell’area di testa mette in rete. Nei sei minuti di recupero il portierino si riscatta deviando sopra la traversa un tiro di Ungaro potente dal limite dell’area. La Pro stringe i denti fino alla fine e si guadagna un punto per chiudere bene il 2015.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.