Il Varese sbriga senza problemi la pratica Sestese

Termina 3-0 al "Milano" con i le reti di Lercara, Capelloni e Piraccini. Espulso Gheller nella ripresa

Le immagini di Varese - Lomellina 4-1 Calcio Eccellenza

Tutto facile per il Varese a Sesto Calende contro la Sestese. I biancorossi chiudono la pratica abbastanza agevolmente nel primo tempo, non rischiano mai e chiudono i conti nella ripresa, mettondosi in tasca altri tre punti verso la Serie D. 3-0 il finale con le reti nel primo tempo di Lercara e Capelloni, autori di marcature davvero belle, soprattutto il centrocampista, con una punizione da 30 metri diretta all’incrocio. Nella ripresa unica nota negativa l’espulsione di Gheller, mentre Piraccini si regala la prima gioia in biancorosso chiudendo i conti. Varese che sale a 54 punti e vede sempre più vicino il traguardo promozione.

FISCHIO D’INIZIO – Il Varese cerca i tre punti al “Milano” per avvicinarsi alla promozione in Serie D e mister Melosi si affida ai soliti noti, schierando il 4-3-1-2 che tanto bene sta facendo in questo periodo, con Giovio libero di inventare alle spalle di Lercara e Marrazzo. La Sestese invece non passa un buon momento e mister Rovellini – squalificato – ha anche problemi di infortuni. I ticinesi scendono in campo con un coperto 5-3-2 con con i soli Guarda e Fioroni in avanti.

IL PRIMO TEMPO – La trama della gara è chiara da subito con i biancorossi proiettati in avanti e la Sestese coperta cercando di non lasciare spazi. Gli attaccanti biancorossi però hanno valore superiore e sin dai primi minuti arrivano pericoli per Martignoni, che al 10’ deve compiere un gran intervento su Marrazzo. La gara si sblocca al 25’ quando Lercara, dopo aver scambiato con Luoni entra in area e scaglia un sinistro potente che si insacca all’incrocio dei pali. Il Varese non si ferma e al 29’ raddoppia con una punizione-missile di Capelloni che dai trenta metri la mette nel sette con potenza e precisione assoluta. Prima dell’intervallo c’è ancora tempo per sfiorare la terza rete, ma il colpo di testa di Giovio su cross di Marrazzo da destra al 33’ non trova lo specchio della porta.

LA RIPRESA – Non cambia nel secondo tempo l’andamento della gara, anche se il Varese abbassa i ritmi, pur riuscendo a costruire qualche occasione da gol, non sfruttata però dalle punte biancorosse Marrazzo e Giovio. Al 33’ Gheller si fa espellere, la Sestese prova a salire un po’, senza mai impensierire la difesa di Melosi. Capelloni da punizione colpisce il palo, ma al 41’ Piraccini, subentrato a Marrazzo, chiude i conti siglando la rete del 3-0, esultando per la prima volta in maglia biancorossa con tanti ringraziamenti a Giovio, abile a recuperare palla sulla trequarti e servirlo in profondità. Nel finale non succede più nulla e al triplice fischio finale il Varese compie un altro passo verso la Serie D.

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.