Ufficiale la firma di Wright: contro Varese non ha mai perso

La Openjobmetis ha confermato le indiscrezioni: il nuovo straniero è il play ex Pesaro che vanta un singolare record con i biancorossi. Serie A: Capo d'Orlando domina la Virtus

chris wright basket

Diventa ufficiale l’ingaggio di Chris Wright da parte della Pallacanestro Varese. Nella serata di lunedì 1 febbraio, come anticipato da alcuni giorni, il playmaker di classe 1989 già visto in Italia con Pesaro ha firmato il contratto che lo legherà alla Openjobmetis sino al termine di questa stagione. Esordirà quasi certamente domenica prossima a Sassari.

Wright, 1,85, è noto nel circuito dei canestri oltre che per le buone qualità cestistiche anche per il fatto di sfidare quotidianamente la sclerosi multipla, malattia che lo ha colpito ma che finora non gli ha impedito di continuare una carriera che ad alto livello è iniziata al college di Georgetown. Il playmaker ha poi giocato alcune stagioni tra la D-League e l’Europa, vestendo anche per tre partite la maglia dei Dallas Mavericks in NBA.

Nel Vecchio Continente il 26enne ha giocato in Francia – nell’Asvel Villeurbanne (10 punti a Masnago in Eurocup il 30 ottobre 2013, 10 anche nella gara di ritorno a Lione) – e appunto a Pesaro nella seconda metà della passata stagione, contribuendo così alla salvezza dei marchigiani con 16,1 punti di media (più 3,9 rimbalzi e 3,4 assist). Lasciate le Marche nonostante un offerta della Vuelle, Wright ha poi firmato con gli israeliani dell’Hapoel Holon che ha dovuto lasciare per un infortunio ora pienamente riassorbito. Curiosità statistica, l’americano ha vinto tutti e tre gli incontri disputati contro Varese: i due già citati con l’Asvel e quello di un anno esatto fa a Masnago, con la maglia della Consultinvest (ben 23 punti contro Maynor nella circostanza)

Con il nuovo giocatore Varese dà anche l’addio (lungamente annunciato anche questo) al deludentissimo Ramon Galloway, destinato alla Serie A2 con Omegna in pole position rispetto a Recanati, secondo quando riportato dalla newsletter specializzata “Spicchi d’Arancia”. Con Wright Moretti avrà quindi a disposizione un playmaker in più e una guardia in meno, e dovrà così creare la convivenza tra i due esterni americani (nel ruolo ci sono anche Varanauskas e il giovane Rossi) in attesa che rientri dall’infortunio il capitano, Daniele Cavaliero.

CAPO STRACCIA BOLOGNA – In chiave salvezza, importante vittoria nel posticipo del lunedì da parte di Capo d’Orlando: la Betaland ha infatti vinto con un larghissimo 89-62 il match contro la Obiettivo Lavoro Bologna. 19 i punti di Bowers, 17 quelli del nuovo acquisto Boatrigh per i siciliani, 14 di Odom tra i virtussini. Le due squadre ora sono appaiate a quota 12 insieme a Pesaro, Varese è due punti più in alto mentre Torino chiude da sola il gruppo  con 10.

Classifica: Reggio Emilia, Milano 26; Cremona, Pistoia 24; Trento 22; Avellino, Venezia 20; Sassari 18; Caserta, Cantù 16; VARESE 14; Pesaro, Capo d’Orlando, V. Bologna 12; Torino 10.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 01 febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore