Asili e frazioni tra i primi interventi finanziati dal tesoretto Spes

In questa fase non tutta la cifra in possesso del Comune ha trovato una destinazione ma i progetti pronti a partire richiederanno lo sblocco di una quota di circa 470mila euro

comune di somma lombardo

Passata in Consiglio comunale la revoca della vecchia delibera che vincolava il tesoretto da oltre due milioni di euro bloccato sui conti della società patrimoniale Spes l’amministrazione comunale sta facendo i conti sul tempo necessari per incominciare e sbloccare i primi investimenti.

In questa fase non tutta la cifra in possesso del Comune ha trovato una destinazione ma i progetti pronti a partire richiederanno l’immediato sblocco di una quota di circa 470mila euro che verranno destinati sostanzialmente a due capitoli di spesa: manutenzione straordinaria delle strutture che ospitano gli asili, per circa 390mila euro, e un intervento che coinvolga le frazioni per i restanti 80mila euro.

Nel primo caso si stanno chiudendo i progetti per permettere di far partire i cantieri in tempo per il periodo estivo, spiega il sindaco Stefano Bellaria, visto che si tratta di interventi piuttosto strutturali che non permetterebbero il normale svolgimento delle attività con i bambini. Si tratterebbe di interventi agli impianti di riscaldamento, climatizzazione, al servizio mensa e per gli istituti Galli e Secondo Mona anche del rifacimento del tetto.

Il secondo capitolo di interventi, che si rifà sostanzialmente alla destinazione di “interventi di ristrutturazione ed adeguamento di edifici esistenti nelle frazioni di Case Nuove, Maddalena e Coarezza” previsto dalla delibera passata in Consiglio Comunale, potrà contare su circa 80mila euro ed è partito dal giro di consultazioni che la Giunta sta facendo nelle frazioni in queste settimane.

Tra i primi progetti a partire ci sarebbe proprio un intervento di riqualificazione dell’ex asilo di Case Nuove per trasformarlo in una sala civica polivalente attrezzata per le attività della frazione. Nel progetto potrebbe rientrare anche la sistemazione di un appartamento al piano superiore dell’edificio da destinare all’accoglienza di emergenza per le famiglie sommesi in momentanea situazione di difficoltà.

Tomaso Bassani
tomaso.bassani@varesenews.it

Mi piace pensare VareseNews contribuisca ad unire i puntini di quello straordinario racconto collettivo che è la vita della nostra comunità. Se vuoi sentirti parte di tutto questo sostienici.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.