Avviati i cantieri del centro cittadino, previste tre fasi per minimizzare i disagi

Via libera ai lavori di riqualificazione del centro cittadino. Dopo la delimitazione dell’area di cantiere, da oggi prende il via la prima fase di interventi in piazza Vittorio Emanuele II, tratto tra via Garzoli – Re Umberto

Avarie

Via libera ai lavori di riqualificazione del centro cittadino. Dopo la delimitazione dell’area di cantiere, da oggi prende il via la prima fase di interventi in piazza Vittorio Emanuele II, tratto tra via Garzoli – Re Umberto.

Si tratta del primo dei tre lotti dei cantieri richiesti dall’Amministrazione comunale per ovviare la chiusura totale del centro storico e ridurre al minimo gli inevitabili disagi alla circolazione stradale.

“Condizioni meteo permettendo – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Walter Dell’Acqua – ognuna delle tre fasi di lavoro è previsto che abbia la durata media di trenta/quaranta giorni in modo tale da garantire per l’estate l’apertura di un centro completamente rinnovato e riqualificato, restituendo dignità al salotto buono della città nonché ingresso al complesso monumentale di Villa Visconti Borromeo Litta”.

Gli altri due lotti di intervento riguardano il tratto di piazza Vittorio Emanuele II con la via Mengato ed infine il tratto di piazza Vittorio Emanuele II posto all’incrocio tra il viale Rimembranze e la via Garzoli.

Modifica Viabilità-FASE 1

Ricordiamo che nell’ambito del Progetto di manutenzione che interesserà la piazza Vittorio Emanuele II e le vie circostanti, saranno privilegiati i percorsi ciclopedonali mediante la limitazione della larghezza della carreggiata veicolare in modo tale da ridurre la velocità dei mezzi e per rendere piacevole e sicuro il passeggio, saranno studiate soluzioni per migliorare l’arredo urbano e dettate le linee guida per chi intenderà esporre dehor e tavolini. Sarà aumentata la sinuosità della sede stradale per risolvere l’incrocio in corrispondenza della  via Garzoli e per obbligare al rallentamento, sarà allargato lo spazio per ciclisti e pedoni, posizionati dissuasori di velocità in pietra, saranno eliminate le catenelle, introdotte alberature che formeranno una quinta verso l’ingresso della villa e verso piazza Borroni. Il porfido rimarrà accanto alla carreggiata in asfalto colorato e di facile manutenzione.  In linea con il nuovo piano dell’arredo urbano, saranno posizionati nuovi arredi che alleggeriranno la piazza. La scelta di dehor di bar o ‘allestimenti’ di esercizi commerciali seguiranno una linea e decoro comune. Saranno mantenuti gli attuali parcheggi, tranne quelli attorno all’obelisco con la Croce (verso via Mengato) come prescritto dalla Soprintendenza. Si provvederà alla riqualificazione dell’illuminazione pubblica con luci a led. La scelta dell’arredo urbano (dettata dal Piano di revisione dell’arredo), finanziato con fondi del comparto commercio riguarderà panchine, cestini con parta-cenere, fioriere, porta bici, ma includerà anche indicazioni per bar e ristoranti che vogliono occupare suolo pubblico.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.