Inizia il tour nei quartieri di Gianluca Castiglioni

Il candidato sindaco del centrosinistra nelle prossime settimane inizierà a girare la città: “Solo chi vive tutti i giorni Busto Arsizio conosce i problemi. Per questo ascolterò i preziosi suggerimenti della gente e ne farò tesoro”

gianluca castiglioni

I quartieri al centro: Luca Castiglioni nelle prossime settimane inizierà un giro nei rioni della città con l’obiettivo di ascoltare i suggerimenti della gente e trarre spunti concreti per completare e rafforzare il programma elettorale. «Stiamo mettendo a punto un calendario che mi porterà nelle prossime settimane a girare tutta la città –spiega il candidato sindaco– la mia sarà una presenza dinamica. Non starò fermo al gazebo informativo ad aspettare che venga la gente a parlare con me, ma voglio girare e camminare per la strade, entrare nei negozi, parlare con le persone che abitano, vivono, lavorano e conoscono i problemi concreti di Busto».

Il candidato sindaco del centrosinistra spiega: «Sono tanti i cittadini che mi parlano del loro attaccamento al quartiere di residenza, del loro rione, di come lo vorrebbero migliorare e dei problemi, tanti, ancora sul tavolo irrisolti. Da Sant’Anna a Sacconago, da Borsano ai Santi Apostoli, senza dimenticare tutti gli altri, sto riscontrando un denominatore comune: tutti lamentano di sentirsi troppo periferia e spesso ricordati dal Palazzo solo quando a questo serve». Cancellare questa distanza è ciò a cui dice di ambire e per farlo Castiglioni vuole partire da due presupposti: «il primo è la storia che ogni quartiere vanta e che conferisce ad ognuno una propria specificità e il secondo è che le distanze si assottigliano quando prima di tutto c’è la volontà di ascolto dell’altro».

«Da bustocco so bene che ogni quartiere ha una propria storia e un’anima e solo considerandole entrambe un’amministrazione può assumere scelte condivise prima di tutto dai residenti, che vivono una zona della città e che meglio di tutti la conoscono». Questo patrimonio di conoscenze «non può rimanere inascoltato e neppure utilizzato in maniera “ruffiana” alla bisogna» e proprio perciò «uno dei primi obiettivi che intendo concretizzare è l’istituzione di un punto di ascolto in ogni quartiere, che sia in grado di aggregare suggerimenti, aprire dibattiti su progetti e interventi e portare sul tavolo del sindaco una sintesi condivisa delle necessità. In due parole tutto questo si chiama dialogo e confronto».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.