“Trofeo Binda” di livello mondiale, l’inglese Armitstead cerca il bis

Domenica 20 tra Gavirate e Cittiglio c'è la più importante classica femminile italiana. Con la campionessa in carica tante pretendenti al titolo

ciclismo trofeo binda cittiglio 2015

È pronta, e come sempre prestigiosa, la lista delle iscritte al “Trofeo Binda” di ciclismo, che nel corso degli anni – è sempre bene ricordarlo – è diventata la gara femminile più importante d’Italia e una delle massime al mondo, e non a caso è stata inserita dall’UCI (l’Unione Ciclistica Internazionale) nel calendario del nuovo World Tour. Ma prima di addentrarci nei nomi, qualche informazione sul tracciato della gara prevista per domenica 20 marzo.

IL PERCORSO – La novità di quest’anno sarà la partenza situata a Gavirate (Km 0 in viale Verbano) alle 13,30. Da lì in avanti il plotone delle atlete dovrà percorrere 123,3 chilometri totali suddivisi tra un primo tratto in linea (“anello” tra Gavirate, Olginasio e Bardello e poi proseguimento per Cittiglio sulla SP1), una tornata del circuito lungo (Cittiglio-Cantevria-Mesenzana, salita di Grantola-Cunardo, ritorno da Bedero, Brinzio, Azzio e Gemonio) e il classico circuito finale che prevede quattro giri. Quest’ultimo anello inizia in via Valcuvia a Cittiglio, prosegue per Casalzuigno, Cuveglio e Cuvio, prevede la salita di Orino e la discesa tra Azzio e Gemonio prima del ritorno sulla linea di arrivo. La conclusione del Trofeo Binda è attesa intorno alle ore 16,45. Naturalmente le strade interessate dalla corsa subiranno chiusure momentanee al passaggio della carovana e delle atlete; l’unico tratto dove il traffico sarà impedito per l’intera giornata sarà quello di via Valcuvia a Cittiglio (dal rondò a Brenta) sede appunto del traguardo e centro dell’intera manifestazione.

LE FAVORITE – Eccoci dunque a scorrere l’elenco delle principali atlete al via. Su tutte la britannica Liz Armitstead, vincitrice a Cittiglio nel 2015, iridata in carica e capitana di una formazione (la Boels Dolmans) che può contare anche su Stevens, Van Dijk e altre ancora. Altro squadrone è la Wiggle-High5 di Mara Abbott, Emma Johansson e delle due big azzurre Giorgia Bronzini ed Elisa Longo Borghini. La svedese vinse qui nel 2014, l’ossolana nel 2013, unico successo tricolore da quando il “Binda” è ai massimi livelli mondiali. Attenzione invece in maglia Rabo alla francese Ferrand-Prevot e alla olandese Van der Breggen, Altra formazione “big” è la Canyon Sram con la tedesca Trixi Worrack, bielorussa Amialiusik e la nostra Cecchini. L’Orica Green-Edge che ha base nel Varesotto punta su Van Vleuten mentre altre italiane interessanti sono la veterana Guderzo (Hitech) e le giovani Ratto (Cylance), Valsecchi (BePink) e Bertizzolo (Astana). Infine una curiosità: dopo 6 anni torna in gruppo la grande svizzera Nicole Braendli con le insegne della Servetto-Footon. Nell’albo d’oro c’è anche il suo nome, anno 2001, ma Braendli vinse a Cittiglio anche una tappa del Giro d’Italia 2007: impossibile ignorarla.

LE GIOVANI – Abbiamo già parlato nei giorni scorsi della gara che aprirà l’evento ciclistico femminile di domenica 20 marzo, il “Trofeo Da Moreno”, corsa internazionale juniores che misura 66,7 chilometri e che ha nelle salite di Casale e ovviamente di Orino i punti salienti. Le giovani atlete gareggeranno al mattino: si parte anche in questo caso da Gavirate alle 9,30; arrivo in via Valcuvia a Cittiglio intorno alle ore 11. Cinque le nazionali straniere al via più una selezione internazionale; 140 le iscritte totali. La novità ultima è che il “Da Moreno” sarà valido come primo appuntamento della neonata “Coppa delle Nazioni” Juniores femminile.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 18 marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore